Un dolce augurio di Natale

Alla scuola Primaria Citterio i bambini incontrano Babbo Natale e i suoi elfi

Ad attendere i bambini fuori da scuola con sacchetti pieni di caramelle, il maestro di Judo Monza Andrea Dinolfo nei panni di Babbo Natale e le rappresentanti di classe vestite da elfi

Alla scuola Primaria Citterio i bambini incontrano Babbo Natale e i suoi elfi
Cronaca Monza, 24 Dicembre 2020 ore 14:41

Nonostante questo Natale risenta delle difficoltà dettate dalla pandemia da Covid, gli adulti non rinunciano a sorprendere i più piccoli regalando loro un momento di gioia e felicità. Per questo, martedì 22 dicembre, Andrea Dinolfo, maestro e direttore tecnico della scuola di Judo Monza, insieme alla presidente della scuola di Judo Monza Graziella Faranna, alla rappresentante di classe Stella Gerosa e alla vicepresidente del comitato genitori Dana Meda, hanno incontrato i bambini all’uscita della scuola Primaria Citterio di Monza in veste di Babbo Natale ed elfi, per consegnare loro, nel rispetto delle norme anti Covid, delle caramelle e augurare a tutti buone feste.

Una piacevole sorpresa per i bambini della scuola Primaria Citterio

A differenza degli anni scorsi, questa volta non c’è stata alcuna rappresentazione a teatro o alcun progetto che potesse coinvolgere i bambini a vivere a pieno lo spirito natalizio. Per sopperire a questa mancanza, alcuni genitori hanno scelto di dare un augurio ai piccoli in modo alternativo, consegnando loro delle caramelle: un semplice gesto, ma dal grande significato.

“Anche se quest’anno Babbo Natale non è potuto entrare a scuola per portare il consueto dono di Natale, noi genitori siamo sempre qua per i nostri figli, per vederli sorridere”, ha spiegato l’ideatore dell’iniziativa Andrea Dinolfo.

Nonostante il Covid, i genitori non rinunciano a portare gioia e magia ai bambini

Così, sulle note delle canzoni natalizie più iconiche che hanno risuonato per tutta la via, i bambini sono andati incontro a Babbo Natale e ai suoi magici aiutanti, felici di poter ricevere il loro dolce regalo. E per coinvolgere proprio tutti a questo piccolo grande evento, nella stessa giornata è stato realizzato un video del momento per gli alunni delle classi in quarantena, che non sono potuti essere presenti all’incontro.

“Il nostro fulcro sono i bambini, ai quali vogliamo far capire che nonostante le restrizioni, non sono lasciati da soli e che pensiamo sempre a loro, a un modo per cercare di trasmettere loro allegria, soprattutto in un periodo come questo”, ha dichiarato Dana Meda.

 

TORNA ALLA HOME PAGE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità