Allarme febbre Dengue, disinfestazione al via nella frazione La Cà di Arcore

Coinvolte le aree adiacenti a via Mazzini, nella frazione La Cà di Arcore

Allarme febbre Dengue, disinfestazione al via nella frazione La Cà di Arcore
Vimercatese, 26 Agosto 2019 ore 15:01

Allarme per la febbre Dengue ad Arcore, precisamente nella frazione La Cà. Infatti, come si legge dall’ordinanza pubblicata questa mattina sull’Albo Pretorio del Comune di Arcore, vi sarebbe un caso sospetto di una persona, residente in via Mazzini, che avrebbe scoperto di essersi ammalato di questa patologia. Per questo motivo è prontamente scattato il piano di prevenzione per evitare altri contagi.

Cos’è la Febbre Dengue?

Si ricordi che la febbre Dengue è una malattia di origine virale e non si trasmette da uomo a uomo, ma solo attraverso punture di zanzare infette del genere Aedes, tra cui la nota zanzara tigre. Tra i sintomi più comuni ci sono febbre alta, mal di testa e rush cutaneo. Solo qualche giorno fa un caso si era registrato a Treviso, dove è stato colpito un uomo tornato da una vacanza a Bali e altri casi si sarebbero verificati anche a Sassuolo e Bologna.

Via alla disinfestazione

La sospetta malattia ha fatto scattare un’operazione anti contagio con la disinfestazione anti zanzare, che possono esserne il veicolo. Il Comune ha così emesso un’apposita ordinanza attraverso la quale avvisa i residenti della frazione La Cà che nelle prossime notti verrà attuata la disinfestazione.

Le aree interessate

le aree interessate sono quell di via Mazzini, via Monte Cervino, via D’Immè, via 24 Maggio e via Conciliazione.

 

L’ordinanza

Il Comune ordina a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloroche abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni nelle aree specificate in narrativa:

1) di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per l’effettuazione dei trattamenti larvicidi, adulticidi e la rimozione dei focolai larvali presenti in area cortiliva privata;

2) di chiudere le finestre durante le ore notturne, in quanto verranno eseguiti interventi di disinfestazione in aree stradali, nelle notti 25-26-27 agosto 2019

3) di attenersi a quanto prescritto dagli addetti alla attività di rimozione dei focolai larvali per evitare che tali focolai abbiano a riformarsi;

Cosa prevede il piano nazionale

Nulla di diverso rispetto a quanto previsto dal “Piano Nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare invasive”. L’operazione sarà portata a termine in due notti da una ditta specializzata. Malgrado si tratti di prodotti disinfestanti non pericolosi per la salute, si raccomanda  infatti che, durante le operazioni, i residenti nelle vie interessate tengano le finestre chiuse e trattengano gli animali domestici all’interno delle abitazioni fino al mattino successivo. La stessa popolazione coinvolta è stata invitata a lasciare aperti i cancelli su strada prospicienti i giardini privati per consentire l’intervento di disinfestazione e di evitare ristagni d’acqua nei sottovasi o comunque in qualsiasi recipiente all’aperto.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia