Cronaca
Monza

Amministratore di condominio condannato: aveva fatto sparire migliaia di euro

Pena di due anni per Andrea Molteni per aver sottratto i soldi da un condominio di via Zuccoli.

Amministratore di condominio condannato: aveva fatto sparire migliaia di euro
Cronaca Monza, 08 Gennaio 2022 ore 18:00

Condannato a due anni di reclusione per appropriazione indebita aggravata per aver sottratto soldi - e si parla di decine di migliaia di euro - a uno dei palazzi che gestiva. La sentenza a carico dell’amministratore di condominio Andrea Molteni è stata pronunciata giovedì della scorsa settimana dal giudice del Tribunale di Monza Gianluca Polastri dopo non più di dieci minuti di camera di consiglio. Presente il suo legale difensore, l’avvocato Luca Barcellini del Foro di Bergamo, mentre imputato e coimputata - la madre Maria Piazza, anche lei poi condannata per concorso nel reato - hanno preferito non presentarsi in aula.

Amministratore di condominio condannato: aveva fatto sparire migliaia di euro

La condanna - con tanto di provvisionale che sfiora i 50mila euro - è arrivata in merito all’ammanco registratosi nel 2016 nel condominio di via Zuccoli 3\5 (in zona Cantalupo) i cui residenti sono rappresentati dall’avvocato Giovanni Croce che si è detto soddisfatto della sentenza.
Così come si sono detti soddisfatti anche i condomini dello stabile in questione, gestito da Molteni per non più di sei mesi. Un periodo limitato, ma sufficiente a creare non pochi disagi.
Ad accorgersi che qualcosa non andava erano stati gli stessi residenti (sono 18 appartamenti per scala, complessivamente dunque 36 nuclei famigliari). Loro le spese condominiali le avevano sempre regolarmente pagate. Eppure a un certo punto erano iniziate ad arrivare le telefonate dei diversi fornitori che sollecitavano pagamenti che avrebbero già dovuto essere stati versati. Arretrati su bollette di acqua e gas, ma anche fatture a favore di elettricisti e giardinieri mai saldate.
E così i condomini esasperati (anche perché Molteni di risposte alle loro domande ne stava dando ben poche) avevano deciso di revocargli l’incarico e di affidarlo al ragionier Antonluca Assi (che aveva avuto il non facile compito di ricostruire i movimenti bancari del 2016) e di affidarsi contestualmente all’avvocato Croce per cercare di rientrare dei soldi spariti. Anche perché i residenti avevano dovuto pagare il doppio delle spese condominiali per poter coprire fatture e bollette che erano rimaste scoperte. «Il processo è durato quattro anni, ma ne è valsa la pena», ha commentato una delle condomine di via Zuccoli.
Andrea Molteni è un volto noto anche del Vimercatese dove svolgeva la sua attività di amministratore di condominio. Il sito del suo studio (www.amministrazionimolteni.it), rimasto attivo anche dopo il suo rinvio a giudizio, risulta al momento  irraggiungibile.

Necrologie