Bovisio Masciago

Annullata Expo Brianza, la 40esima edizione slitta al 2021

A causa delle restrizioni imposte dal Coronavirus il comitato organizzatore ha preferito rinviare la kermesse

Annullata Expo Brianza, la 40esima edizione slitta al 2021
Desiano, 25 Giugno 2020 ore 18:09

Annullata Expo Brianza, la 40esima edizione slitta al 2021. A causa delle restrizioni imposte dal Coronavirus il comitato organizzatore ha preferito rinviare la kermesse

Annullata Expo Brianza, la 40esima edizione slitta al 2021

L’emergenza sanitaria fa saltare Expo Brianza. Quest’anno la Fiera Intercomunale che si svolge a Bovisio Masciago, avrebbe celebrato la 40esima edizione. Nella riunione del comitato promotore convocata giovedì sera, i presidenti delle associazioni di categoria hanno deciso di rinviare tutto all’anno prossimo. Considerate le restrizioni imposte dall’epidemia di Coronavirus e le norme sul distanziamento sociale che potrebbero perdurare ancora mesi, si è preferito attendere il pieno ritorno alla normalità prima di organizzare la tradizionale kermesse che ormai da 39 anni, nel periodo a cavallo tra settembre e ottobre, offre una vetrina per il commercio e l’artigianato locale con eventi e intrattenimento promossi dai comuni.

“Non volevamo un’edizione sottotono”

Expo Brianza è infatti organizzata dal Confcommercio del mandamento di Seveso, Unione Artigiani di Monza e Brianza, Cna del Lario e della Brianza (Francesco Cioffi doveva essere il presidente dell’edizione 2020). “Abbiamo deciso di rimandare all’anno prossimo non solo perché le tempistiche sono strette ma anche perché non volevamo organizzare un’edizione sottotono – ha premesso Alberto Bogani, coordinatore di Expo Brianza – se in autunno saranno ancora in vigore le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, sarebbe stato complicato applicarle in una Fiera come questa. Gli operatori avrebbero rischiato un basso riscontro in termini economici”.

Erano già arrivate le prime prenotazioni

Infatti gli ingressi contingentati all’interno della tensotruttura avrebbero potuto creare lunghe code e difficoltà nella gestione dei controlli. “Avevamo già una quindicina di prenotazioni e ci dispiace aver detto di no, ma sarebbe stato troppo complicato coordinare tutto” ha continuato Bogani. Tuttavia, il comitato promotore sta già pensando alla prossima edizione. «E’ ancora solo un’idea ma se ce ne sarà la possibilità vorremmo anticipare Expo Brianza, magari in primavera, in modo che gli operatori non debbano aspettare un anno anno intero» ha ipotizzato il coordinatore della Fiera. Ci sarà dunque più tempo per preparare una grande festa per l’importante anniversario. «Ripartiamo da 40 e speriamo che sia di buon auspicio» è l’augurio di Bogani.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia