Anziani truffati i consigli di Codacons

Per difendersi dai finti tecnici che si introducono in casa.

Anziani truffati i consigli di Codacons
27 Novembre 2017 ore 10:00

Anziani truffati, Codacons mette in guardia.

Anziani truffati da finti tecnici

È successo a Sovico, a Triuggio e a Biassono: si fingevano tecnici addetti alla lettura del contatore dell’acqua e sostenevano di dover verificare l’eventuale presenza di mercurio nelle tubature. I finti tecnici poi buttavano una fialetta maleodorante nel lavandino e facevano mettere ai malcapitati tutti i beni in oro e i contanti in un sacchetto, che veniva prontamente intascato dai malviventi alla prima distrazione dei pensionati.

Il modus operandi

Sono ormai all’ordine del giorno tali furti e purtroppo i responsabili sono difficili da prendere in quanto visto il modus operandi, hanno la possibilità di dileguarsi in poco tempo. È pertanto di fondamentale importanza individuare per tempo le truffe, in modo così da evitarle e in modo da segnalare immediatamente i malviventi alle autorità

Il vademecum di Codacons

Ecco alcuni consigli utili, da parte dell’associazione che difende i consumatori, per riconoscere subito le situazioni di pericolo ed evitare tali truffe.

Primo consiglio

Verificare nel proprio condominio se sono presenti avvisi o  chiamare se necessario il comune di pertinenza per assicurarsi che siano previsti dei sopralluoghi tecnici nelle abitazioni.

Secondo consiglio

Chiedere tesserino di riconoscimento della società e carta d’identità: la prima cosa da fare è infatti l’identificazione, che deve avvenire sia tramite tesserino della società per cui i soggetti dicono di lavorare sia tramite un documento di identità, da confrontare con le generalità sul tesserino.

Terzo consiglio

Una volta fatti entrare i tecnici in casa mai lasciarli da soli nelle stanze, non permettere che girino per casa. La tecnica dei malviventi è proprio quella di presentarsi  in più persone in modo da distrarre più facilmente ed appropriarsi così dei beni preziosi in casa.

Quarto consiglio

Non lasciare mai in vista contanti o oggetti preziosi.

Quinto consiglio

Verificare se i tecnici portano con loro effettivamente cassette degli attrezzi e se indossano vestiti o tute da lavoro.

Sesto consiglio

Tenere d’occhio l’operato dei tecnici durante tutta la permanenza nell’abitazione, e non permettere che essi si allontanino dal punto della casa dove devono lavorare.

Settimo consiglio

Se si è soli in casa, chiamare un parente o anche solo il vicino di casa per farsi assistere durante l’eventuale visita dei tecnici. In caso di qualsiasi dubbio o qualora venga notato qualcosa di strano chiamare subito il 118.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia