Scippo in via Borgazzi

Approfitta del buio e scippa una 56enne di San Rocco

Ha atteso il momento giusto, ha approfittato del buio e dell'assenza di altre persone nei paraggi e ha messo le mani sulla borsetta di una donna

Approfitta del buio e scippa una 56enne di San Rocco
Cronaca Monza, 07 Aprile 2020 ore 20:13

Approfitta del buio e scippa una 56enne di origini tunisine residente a San Rocco. Ma quando si allontana viene notato dagli agenti di Polizia locale.

Scippata una 56enne

Ha atteso il momento giusto, ha approfittato del buio e dell'assenza di altre persone nei paraggi e ha messo le mani sulla borsetta di una donna, una 56enne di origini tunisine residente a San Rocco che era appena scesa dal bus su cui si trovava anche lui, un italiano di 55 anni. Il fatto è avvenuto ieri, lunedì 6 aprile 2020, alle 22.45 lungo via Borgazzi, all'altezza di via Monte Pasubio. L'uomo, non appena si è impadronito della borsetta, nonostante l'opposizione e la resistenza della donna, è riuscito ad allontanarsi scappando verso viale Campania. Ma la donna per un tratto di strada ha cercato di seguirlo, senza però riuscire a fermarlo.

L'arrivo della Polizia locale

La donna, si diceva, non è riuscita a fermare il ladro. Però ha attirato l'attenzione di una pattuglia della Polizia locale che, capito immediatamente cosa stesse accadendo, ha invertito la marcia dell'auto e ha raggiunto lo scippatore che aveva ancora in mano la borsetta rubata poco prima alla donna. L'uomo è stato arrestato in flagranza.

Il processo rinviato

Lo scippatore è stato condotto al Comando di via Marsala per il fotosegnalamento ed è stato trattenuto nella camera di sicurezza fino alla direttissima fissata per le 12 di oggi, martedì 7 aprile. Il processo, però, causa dell'emergenza coronavirus, si è svolto, così come disposto dalla Procura, da remoto, utilizzando una piattaforma di lavoro in teleconferenza. Al termine dell'udienza che ha visto convalidare l'arresto, il giudice ha rinviato il processo a settembre disponendo nel frattempo che l'arrestato venisse rimesso in libertà con obbligo di firma.

TORNA ALLA HOME

Necrologie