Apre in Brianza la comunità che usa il discusso metodo del fondatore di Scientology

Il programma ha ricevuto forti critiche da parte della comunità scientifica.

Apre in Brianza la comunità che usa il discusso metodo del fondatore di Scientology
Vimercatese, 04 Maggio 2018 ore 17:20

Apre nel Meratese una comunità terapeutica che usa il metodo del fondatore di Scientology. Verrà infatti inaugurata domani, sabato 5 maggio alle 15, la comunità Narconon Aurora Onlus. Il centro, come riportato dal Giornale di Lecco, che secondo i suoi fondatori avrebbe l’obiettivo di liberare dalla dipendenza di droga e alcol, aprirà i battenti a Osnago in via per Orane.

Narconon, il metodo inventato dal fondatore di Scientology

Il programma di disintossicazione consiste in due principali passi: la “detossificazione” e la “riabilitazione”. La detossificazione altro non è se non l’adattamento del purification rundown ideato da Ron Hubbard, fondatore della chiesa di Scientology e presente anche nelle pratiche scientologhe. In pratica è un trattamento giornaliero a base di vitamine in alto dosaggio, oltre a lunghissime sedute di sauna.

Il programma

La parte restante del programma riguarda lo studio di testi e anche di esercizi di derivazione scientologa. In particolare i cosiddetti “TRs” cioè “training routines”. Queste training routines includono il TR8, ad esempio comandi (“alzati” e “siediti”) che l’individuo deve dare a un posacenere ringraziando il posacenere per avere eseguito il comando. Gli scientologisti affermano che lo scopo dell’esercizio è quella di “inviare” la propria “intenzione” al posacenere per farlo muovere.

I costi

Per la retta per circa tre o quattro mesi di permanenza al centro i  pazienti spendono dai 10.000,00 ai 30.000,00 dollari (le tariffe sono riferite agli USA e possono variare da Stato a Stato e da un centro Narconon all’altro). In Italia sei mesi di retta hanno un costo di 20.000 euro.

Le forti critiche della comunità scientifica

I medici hanno aspramente criticato i metodi utilizzati nei Narconon sia per ciò che concerne la loro sicurezza sia per la loro efficacia, poiché tali metodi si fondano su teorie che non trovano alcun riscontro. Particolari critiche sono state dirette all’uso terapeutico delle vitamine (incluse le massicce dosi di niacina) e il largo uso di sessioni di sauna.

Necrologie