Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli. Professionista di fama mondiale, a Monza progettò il restyling di via Sempione sotto la Giunta Faglia

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli
Cronaca Monza, 08 Agosto 2020 ore 16:38

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli. Professionista di fama mondiale, a Monza progettò il restyling di via Sempione sotto l’allora Giunta guidata da Michele Faglia.

Architettura e design, morto Carlo Bartoli

Autore di numerosi progetti come la poltrona Gaia, inclusa nella collezione permanente di design del MoMA di New York e del Museo del Design della Triennale di Milano, e la sedia 4875 per Kartell, la prima al mondo realizzata in polipropilene, parte della collezione design del Centre Pompidou di Parigi. Nel 2016 è stato premiato con il Compasso d’Oro Adi alla Carriera, un riconoscimento importante di una carriera all’insegna dell’eccellenza portata poi avanti con l’omonimo studio associato insieme ai figli Anna e Paolo.

Carlo Bartoli, chi era

Carlo Bartoli era nato a Milano nel 1931, a Monza viveva in via Grigna. Si era laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1957. I funerali si terranno lunedì mattina alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di San Biagio. La notizia della morte è stata data dal Collegio degli Architetti e degli Ingegneri di Monza del quale Bartoli era socio e del quale fin quando ha potuto ha fatto parte integrante partecipando alle riunioni e rapportandosi in maniera collaborativa e costruttiva con i “colleghi” più giovani.

Bartoli e via Sempione a Monza

Di Bartoli non si ricorda solo il lungo  elenco di opere legate al Design, ma anche gli interventi di edilizia e architettura. Tantissimi e di prestigio quelli progettati in Brianza (molte quelle a Giussano sia nel privato che nel pubblico). E non poteva mancare anche Monza dove nel 2007 durante l’Amministrazione di Centrosinistra guidata da Michele Faglia (anche lui architetto) si era cimentato nella progettazione della riqualificazione ambientale e di arredo urbano di via Sempione, in collaborazione con Alfredo Castiglioni e Giulio Ripamonti. “Un intervento riuscitissimo – racconta Michele Erba, architetto, assessore in quella Giunta – Ancora oggi uno delle opere più belle come riqualificazione nel nostro Comune“.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità