Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli. Professionista di fama mondiale, a Monza progettò il restyling di via Sempione sotto la Giunta Faglia

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli
Monza, 08 Agosto 2020 ore 16:38

Architettura e design in lutto, morto Carlo Bartoli. Professionista di fama mondiale, a Monza progettò il restyling di via Sempione sotto l’allora Giunta guidata da Michele Faglia.

Architettura e design, morto Carlo Bartoli

Autore di numerosi progetti come la poltrona Gaia, inclusa nella collezione permanente di design del MoMA di New York e del Museo del Design della Triennale di Milano, e la sedia 4875 per Kartell, la prima al mondo realizzata in polipropilene, parte della collezione design del Centre Pompidou di Parigi. Nel 2016 è stato premiato con il Compasso d’Oro Adi alla Carriera, un riconoscimento importante di una carriera all’insegna dell’eccellenza portata poi avanti con l’omonimo studio associato insieme ai figli Anna e Paolo.

Carlo Bartoli, chi era

Carlo Bartoli era nato a Milano nel 1931, a Monza viveva in via Grigna. Si era laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1957. I funerali si terranno lunedì mattina alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di San Biagio. La notizia della morte è stata data dal Collegio degli Architetti e degli Ingegneri di Monza del quale Bartoli era socio e del quale fin quando ha potuto ha fatto parte integrante partecipando alle riunioni e rapportandosi in maniera collaborativa e costruttiva con i “colleghi” più giovani.

Bartoli e via Sempione a Monza

Di Bartoli non si ricorda solo il lungo  elenco di opere legate al Design, ma anche gli interventi di edilizia e architettura. Tantissimi e di prestigio quelli progettati in Brianza (molte quelle a Giussano sia nel privato che nel pubblico). E non poteva mancare anche Monza dove nel 2007 durante l’Amministrazione di Centrosinistra guidata da Michele Faglia (anche lui architetto) si era cimentato nella progettazione della riqualificazione ambientale e di arredo urbano di via Sempione, in collaborazione con Alfredo Castiglioni e Giulio Ripamonti. “Un intervento riuscitissimo – racconta Michele Erba, architetto, assessore in quella Giunta – Ancora oggi uno delle opere più belle come riqualificazione nel nostro Comune“.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia