Arcore, dal 3 settembre al via la ztl in viale Brianza

La vera novità è il car pooling in "salsa arcorese": un veicolo sarà autorizzato ad entrare se in auto ci saranno due o più persone

Arcore, dal 3 settembre al via la ztl in viale Brianza
Vimercatese, 19 Luglio 2018 ore 07:20

Se fino a qualche giorno fa si trattava solo di una ipotesi, che ha fatto molto discutere e creato qualche incidente diplomatico tra le amministrazioni comunali limitrofe, ora è ufficiale. LEGGI QUI

Nei giorni scorsi il sindaco di Arcore Rosalba Colombo ha firmato l’ordinanza con la quale vieta l’ingresso in città da viale Brianza (al confine con Camparada nella zona Boschi) dalle 7 alle ore 9 del mattino, dal lunedì al sabato, fatti salvi i veicoli autorizzati e i residenti arcoresi.

Dunque i cittadini residenti a Lesmo, Camparada, Correzzana e Casatenovo, giusto per citarne solo alcuni, che erano abituati ad attraversare la città, al mattino, per raggiungere il posto di lavoro o la stazione ferroviaria, sono avvisati.

Lo scopo è portare fuori da Arcore il traffico di attraversamento

Per raggiungere il posto di lavoro, insomma, nel Monzese, nel Vimercatese o addirittura a Milano attraverso la tangenziale Est, dovranno servirsi della viabilità principale, pena una multa salata.

Lo ha annunciato l’assessore alla viabilità Fausto Perego, rilanciando un provvedimento già contenuto nel Piano generale del traffico urbano, approvato qualche anno fa. Era il primo governo Colombo e l’obiettivo del progetto era chiaro: ridurre drasticamente i flussi di traffico in arrivo da Camparada,Correzzana, Lesmo, Casatenovo. Troppi, evidentemente, gli automobilisti che per saltare il traffico delle ore di punta lungo le arterie provinciali scelgono il viale alberato e residenziale di Arcore.

Ma vediamo caso per caso chi potrà entrare in città da viale Brianza.

La novità è il car pooling in “salsa arcorese”

L’ingresso dalle ore 7 alle ore 9 del mattino sarà permesso ai residenti di Arcore in primis e poi ai portatori di handicap, a ciclisti, moticiclisti, bus e, novità dell’ultima ora, ai veicoli che avranno due o più persone a bordo. Questi ultimi, dunque, saranno liberi di circolare senza problemi e di raggiungere scuole, luoghi di lavoro o la stazione ferroviaria senza alcuna limitazione, basta che su una autovettura ci siano almeno due persone. Un provvedimento che lo stesso assessore Fausto Perego ha ribattezzato come car pooling in “salsa arcorese”.

Le parole dell’assessore Fausto Perego

“Perché il traffico sia accettabile in quella zona -ha spiegato Perego- si è valutato di mantenere il numero di auto in transito sulle 5 al minuto, ovvero 300 all’ora. Lo sbarramento ai non arcoresi, seppur con dei correttivi, dovrebbe riuscire in questo intento. D’altra parte è sempre stato contenuto nel Pgtu, non è una novità dell’ultima ora. La città soffre maledettamente del traffico di attraversamento, soprattutto al mattino, di tanti automobilisti provenienti soprattutto da Lesmo, Camparada, Correzzana e Casatenovo che, per bypassare le code che si formano sulla Strada provinciale 7 che arriva fino a Vimercate, decidono di imboccare viale Brianza e, una volta arrivati in Arcore attraverso la zona Boschi, si immettono nelle vie del centro città. E’ una situazione alla quale dobbiamo porre rimedio e questa, a mio modo di vedere, è la soluzione migliore».

No al semaforo saracinesca

In passato si era anche ventilata la possibilità di installare un semaforo saracinesca sempre al confine tra Arcore e Camparada che potesse regolare i flussi di traffico. Ipotesi, però, scartata, alla quale è stata preferita quella della Ztl.

Per i trasgressori è prevista una sanzione di 41 euro.

SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DA MARTEDI’ PROSSIMO TUTTI I PARTICOLARI DELLA NOTIZIA E LE REAZIONI POLITICHE  QUESTO PROVVEDIMENTO

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia