La scelta

Arcore, la parrocchia ha deciso: rinviate le Prime Comunioni

La comunicazione è stata diramata in queste ore dai sacerdoti: a pesare sulla scelta, ovviamente, l'attuale situazione epidemiologica

Arcore, la parrocchia ha deciso: rinviate le Prime Comunioni
Vimercatese, 05 Novembre 2020 ore 11:29

Arcore, la parrocchia ha deciso: a causa dell’emergenza sanitaria le Prime Comunioni sono state rinviate a data da destinarsi. La comunicazione ufficiale da parte dei sacerdoti della Comunità Pastorale è arrivata pochi minuti fa.

Prime Comunioni rinviate

A pesare sulla decisione assunta dalla Comunità Pastorale, come detto, l’attuale situazione legata all’emergenza Covid. Con l’aumento dei casi e il nuovo lockdown che scatterà a partire da domani, venerdì 6 novembre, anche la parrocchia di Arcore ha scelto di agire di conseguenza, sospendendo fino a nuovo avviso il rito previsto questo fine settimana e quello successivo. I genitori dei bambini interessati sono stati avvisati proprio questa mattina attraverso una comunicazione ufficiale firmata dal parroco don Giandomenico Colombo e tutti i sacerdoti.

La lettera

Qui riportiamo il testo della missiva inviata alle famiglie della Comunità Pastorale:

“La diocesi ci ha così invitato, in questo preciso momento, ad un discernimento che tenga conto della concreta situazione della nostra Comunità Pastorale. Noi sacerdoti ne abbiamo parlato a lungo tra ieri sera e questa mattina. I punti fermi ci paiono essere due. Il primo: ad oggi, il decreto consente – anche nelle zone rosse come la Lombardia – la celebrazione delle Messe. Questa decisione risponde al desiderio di tutelare il più possibile la libertà individuale di ciascuno di professare la propria fede e, insieme, significa un prezioso riconoscimento da parte dello Stato del fatto che le parrocchie abbiano messo in atto in modo rigoroso tutte le procedure richieste. E’ quindi consentito, nel proprio Comune, uscire di casa per recarsi in chiesa. Il secondo punto fermo è invece l’impossibilità ad uscire al di fuori del proprio Comune, se non per motivi seri, tra i quali non rientra però la possibilità di partecipare a celebrazioni religiose. Ne consegue che i bambini che frequentano il catechismo in Arcore, vivendo in altri Comuni, non potrebbero ricevere la loro Prima Comunione. E che anche gli stessi genitori non residenti in Arcore non potrebbero assistere alla Prima Comunione dei loro figli. Per tutti questi motivi, abbiamo deciso di sospendere tutte le celebrazioni di Prima Comunione che nella nostra Comunità Pastorale erano previste nelle giornate di sabato 7, domenica 8, sabato 14, domenica 15 ottobre. Ad oggi non sappiamo dirvi quando potremo celebrarle, esprimendo solo l’auspicio di farlo quando la mobilità – almeno in Lombardia – sarà consentita senza eccessive limitazioni. In attesa di ricevere ulteriori indicazioni diocesane, che vi comunicheremo prontamente, resta anche sospeso l’incontro di catechismo di oggi. Ricordandovi al Signore, vi salutiamo con affetto sincero”.

Anche Agrate verso il rinvio

Nel frattempo anche altre parrocchie si stanno muovendo nella stessa direzione. E’ notizia di pochi istanti fa che anche ad Agrate non si celebreranno le Prime Comunioni previste inizialmente nel fine settimana. La decisione, anche in questo caso assunta in piena responsabilità e in accordo con la Diocesi, è stata comunicata dal parroco don Mauro Radice e dal coadiutore don Davide Cardinale.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia