Clamoroso

Arcore, ora è ufficiale: il San Giuseppe non riaprirà a settembre

Colpo di scena: il Consiglio di Amministrazione ha diramato la comunicazione ai genitori

Arcore, ora è ufficiale: il San Giuseppe non riaprirà a settembre
Vimercatese, 10 Agosto 2020 ore 14:59

Nessuno voleva crederci davvero, ma ora la notizia è ufficiale: l’asilo San Giuseppe di Arcore non riaprirà i battenti a settembre.

Colpo di scena

La conferma è arrivata pochi minuti fa attraverso un comunicato diramato direttamente dal Consiglio di Amministrazione della civica fondazione che gestisce la scuola di via Tomaselli. La nota, consegnata a tutti i genitori e agli insegnanti, arriva come un fulmine a ciel sereno visto che negli ultimi mesi una cooperativa del padovano aveva mostrato interesse nel rilevare la realtà arcorese. La trattativa sembrava poter andare in porto giusto in tempo per la ripresa delle attività di settembre, invece anche l’ultimo tentativo di salvare l’asilo è andato a vuoto.

Il comunicato

Qui di seguito riportiamo il testo del comunicato diffuso dal CdA guidato da Ferruccio Magni.

“Dopo mesi di verifiche sulla situazione finanziaria dell’ente, a partire dall’insediamento dell’attuale Consiglio di Amministrazione (febbraio 2020), dopo approfondite ricerche di soluzioni per mettere in una situazione di sicurezza finanziaria la nostra Fondazione, abbiamo intrapreso un percorso per definire un progetto di collaborazione con un ente esterno, che aveva manifestato interesse per la nostra realtà.
Purtroppo, dopo diverse formulazioni di ipotesi e la nostra assoluta buona fede di voler trovare una soluzione, fino a pochi giorni fa apparentemente condivisa con tale ente, l’ente esterno ha manifestato perplessità circa la destinazione dell’immobile.
E’ stata nostra immediata cura procurare la scorsa settimana un approfondimento telefonico tra il responsabile di questo ente esterno e il Sindaco di Arcore, in presenza del Segretario Comunale, il responsabile finanziario, i due assessori competenti, con il quale sono state verificate e date le necessarie risposte a tale ente.
Il responsabile dell’ente esterno si è preso una ulteriore settimana per decidere in merito alla prosecuzione delle trattative, che doveva essere definita entro questo sabato.
Non abbiamo però ricevuto ad oggi risposte e il percorso sembra si sia arenato e, vista la situazione, appare improvvisamente interrotto senza una motivazione da parte di questo ente esterno che, alla scadenza concordata, non ha dato ne’ comunicazioni di avere o meno sciolto le riserve su alcuni punti, nonostante si sia provveduto a fornire l’ulteriore documentazione richiesta, ne’ a volere o meno comunicare l’intenzione di firmare il pre-accordo di impegno che era stato loro sottoposto.
Senza tale collaborazione esterna, non è possibile proseguire nell’attività della Fondazione e assicurare il raggiungimento dello scopo istituzionale, rischiando di creare un ulteriore maggiore danno per l’utenza e i dipendenti.
Il CdA, quindi, preso atto della mancata risposta dell’ente esterno prevista per oggi, ha deliberato di interrompere le iscrizioni, considerata la pratica impossibilità, date le circostanze, di riprendere una regolare attività didattica e di asilo nido a settembre.
Il CdA nei prossimi giorni assumerà le deliberazioni conseguenti, nell’interesse della Fondazione e dei suoi aventi causa.
Il Presidente del CdA
Ferruccio Magni”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia