Menu
Cerca
Degrado

Arcore, sottopasso ferroviario e giardinetti bivacco notturno per ubriachi e drogati

La clamorosa denuncia dell’avvocato Silvia Di Maria, amministratore del condominio di via Gilera 8 di Arcore

Arcore, sottopasso ferroviario e giardinetti bivacco notturno per ubriachi e drogati
Cronaca Vimercatese, 03 Marzo 2021 ore 16:02

Il nuovo sottopasso ferroviario realizzato nei mesi scorsi a seguito della chiusura del passaggio livello di via Battisti, ad Arcore, e i giardinetti che si trovano accanto all’Ufficio postale di via Gilera sono un bivacco notturno per ubriachi, drogati, spacciatori e senza fissa dimora.

La denuncia

E’ questa, in sostanza, la clamorosa denuncia, messa anche nero su bianco su una lettera inviata al Comune e su un esposto indirizzato al Prefetto Patrizia Palmisani, dell’avvocato Silvia Di Maria, amministratore del condominio di via Gilera 8.

Una richiesta di intervento alle istituzioni, Comune di Arcore e forze dell’ordine in primis, che nasce direttamente dai condomini, come ha spiegato il legale in esclusiva al Giornale di Vimercate. (L'articolo completo lo potrete leggere sul Giornale di Vimercate in edicola a partire da stamattina, martedì 2 marzo 2021)

Donna soccorsa di notte

La goccia che ha fatto traboccare il vaso e che ha fatto perdere la pazienza all’avvocato e ai residenti è caduta nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi quando, verso le 2, ambulanza e carabinieri sono intervenuti nei giardinetti per soccorrere una donna di 42 anni che si trovava in compagnia del compagno e che si è sentita male, pare dopo aver fatto uso di sostanze stupefacenti. Ad avvisare i soccorsi sono stati due condomini dello stabile di via Gilera 8.

"Ultimo episodio di una lunga serie"

"Purtroppo quello accaduto la scorsa settimana è solo l’ultimo episodio di una lunga serie - ha spiegato l’amministratore - Tra settembre ed ottobre mi avevano segnalato la permanenza, anche notturna, anche all'interno dello stabile di via Gilera 8, di persone senza fissa dimora e sotto effetto di alcoolici, mentre dormivano ed urinavano sia all'interno del condominio che lungo l'androne e i portici, proprio in corrispondenza della porta di ingresso principale dello stabile in questione. Anche il sottopasso pedonale è abitualmete frequentato da senza fissa dimora, come i giardinetti...".

 

Necrologie