Area Scotti, 3mila firme contro il “ballo del mattone”

Area Scotti, 3mila firme contro il "ballo del mattone" a Monza. Sospensione della petizione in attesa di vedere se il Comune cambierà idea sul progetto

Area Scotti, 3mila firme contro il “ballo del mattone”
Monza, 03 Agosto 2020 ore 12:57

Area Scotti, 3mila firme contro il “ballo del mattone” a Monza. Il Comitato residenti annuncia la sospensione della petizione in attesa di vedere se il Comune cambierà idea sul progetto. Le firme saranno consegnate al sindaco Dario Allevi e all’assessore al Territorio, Martina Sassoli.

Area Scotti e “ballo del mattone” a Monza

Il Comitato Residenti Area Scotti in conseguenza al rinvio della conferenza di verifica,
ha sospeso la raccolta firme della petizione con oggetto “la revisione completa del progetto, una drastica riduzione dei volumetrie, soprattutto delle altezze dei palazzi fino ad un massimo di tre piani”. La raccolta firme contro l’ennesimo “ballo del mattone” in salsa monzese (l’urbanistica a Monza è la madre di tutte le battaglie politiche) ha visto l’adesione di 754 maggiorenni, residenti in città che hanno sottoscritto la petizione cartacea in poco più di due settimane.

Il commento del Comitato

Il Comitato ha commentato così la buona riuscita finora dell’iniziativa: “Evidenziamo che molti illustri concittadini, conosciuti e stimati rappresentanti del panorama culturale di Monza, hanno voluto rappresentarci il loro appoggio e che molte altre firme ci sono pervenute dopo la chiusura della stessa, a dimostrazione del fatto che l’aver abbassato di due piani “i casermoni” non risponde alle aspettative di molti cittadini riguardo la destinazione d’uso di quest’area, strategica per il prestigio della Città di Monza. Abbiamo ritenuto opportuno altresì concludere anche la petizione online che al momento della chiusura contava 2186 firmatari.

La consegna a sindaco e assessore

Le firme, come detto, con tutta probabilità a inizio settembre, saranno consegnate al sindaco Dario Allevi e all’assessore al Territorio, Martina Sassoli: “A nostro avviso – aggiungono i referenti del Comitato residenti – resta peraltro evidente il valore “testimoniale” di queste firme e di come la massiccia e tempestiva risposta all’appello, faccia ben comprendere il diffuso malcontento, relativamente ad un uso non consono di questa importante area rispetto alle aspettative dei cittadini, anche di quelli non residenti in zona. I rappresentanti del Comitato saranno lieti di consegnare personalmente, alla ripresa dei lavori, prova delle firme raccolte, al sindaco Allevi
ed all’assessore Sassoli, ai quali la petizione era rivolta, affinché l’Amministrazione possa meglio comprendere quanto interesse e preoccupazione stanno suscitando i progetti di edificazione in quest’area”.

Area Scotti e il futuro di Monza, i suggerimenti

Il Comitato Residenti Area Scotti, ha inoltre preparato una serie di osservazioni, nelle quali si evidenziano criticità di varia natura (paesistica, ambientale, geologica, acustica, viabilistica, etc) sul progetto in questione, osservazioni che saranno integrate e rielaborate, alla luce della nuova variante di progetto e saranno presentate entro il termine che sarà pubblicato sul sito del Comune di Monza, in previsione della nuova conferenza di verifica.
TORNA ALLA HOME
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia