A Biassono arriva la Casetta dell’Acqua

Sarà inaugurata a settembre

A Biassono arriva la Casetta dell’Acqua
10 Agosto 2017 ore 16:53

Anche a Biassono arriva la Casetta dell’Acqua.

Da settembre

L’acqua del sindaco entrerà nelle case dei biassonesi. Da qualche settimana, infatti, in piazza Libertà è stata installata la prima Casetta dell’Acqua targata Brianzaque. Al momento non è ancora operativa: “Manca il collaudo e pensavamo di inaugurarla a settembre magari coinvolgendo anche i ragazzi delle scuole” ha sottolineato il primo cittadino Luciano Casiraghi.

I benefici

Le Case dell’Acqua, realizzate da BrianzAcque in collaborazione con i Comuni, sono distributori self service di H2O. Consentono di prelevare acqua alla spina, nelle versioni liscia e gassata, a temperatura ambiente o refrigerata. Moderne evoluzioni delle fontane di un tempo, sono posizionate un po’ ovunque, per lo più all’interno di piazzali, in luoghi facilmente accessibili sia a piedi che in auto.

Acqua ottima, sicura e controllata

Erogano acqua di rete, la stessa dell’acquedotto ulteriormente sterilizzata con lampade UV per migliorarne il sapore conservandone le qualità organolettiche. A garantire la qualità della risorsa idrica distribuita ci sono i controlli frequenti e accurati dei laboratori di Brianzacque che godono del marchio Accredia e dell’ATS competente.

Meno inquinamento e più risparmio

L’acqua erogata è a km. 0 e contribuisce a promuovere il concetto di sostenibilità, garantendo un risparmio economico e un guadagno ecologico. Chi si serve dell’acqua del chiosco contribuisce a limitare i trasporti su camion delle bottiglie e a limitarne la produzione. In questo modo si riducono le emissioni di anidride carbonica in atmosfera e si abbassano i quantitativi di rifiuti con un significativo contributo all’ambiente.

Fonti d’acqua e di socialità

Nate negli anni 90 nell’hinterland milanese, le case dell’acqua costituiscono sempre di più un punto di incontro, di aggregazione sociale e di scambio di informazioni. La casette targate “BrianzAcque” sono tutte dotate di telecamere di sorveglianza per la prevenzione degli atti vandalici e, in generale, per una maggior sicurezza.

Consigli per un corretto approvvigionamento

  • Privilegiare rifornimenti frequenti alle grandi scorte
  • Meglio bottiglie nuove, preferibilmente di vetro
  • Consumare l’acqua nel giro di due giorni in quanto i contenitori non sono sterili e quindi con il passare dei giorni il liquido potrebbe deteriorarsi
  • Conservare l’acqua in luoghi freschi e asciutti, non esposti ai raggi del sole.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia