Prefettura Monza e Brianza

Arrivano le feste, aumentano i controlli

Saranno incrementati i servizi appiedati nei centri cittadini. La prossima settimana il primo vertice per assicurare il ritorno in classe al 75% degli studenti delle scuole superiori.

Arrivano le feste, aumentano i controlli
Cronaca Monza, 04 Dicembre 2020 ore 15:12

Arrivano le feste, aumentano i controlli. La prossima settimana il primo vertice per assicurare il ritorno in classe al 75% degli studenti delle scuole superiori.

Arrivano le feste, aumentano i controlli

Ieri, giovedì 3 dicembre, si è riunito il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, convocato dal Prefetto Patrizia Palmisani in vista del prossimo fine settimana di negozi aperti nei centri della Provincia di Monza e della Brianza.

A seguito della riclassificazione della Lombardia come “area arancione”, infatti, tutte le attività commerciali al dettaglio e i servizi alla persona hanno potuto riprendere la propria attività senza esclusioni, a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario.

Considerato l’incremento della circolazione registrato negli ultimi giorni all’interno delle aree cittadine, e soprattutto nelle vie principali del commercio, il Prefetto Palmisani ha dato indicazioni affinché i servizi di controllo del territorio curati dalle Forze di polizia e dalle Polizie locali siano rimodulati in modo da monitorare attentamente le aree della Provincia in cui si registra la presenza di un numero importante di esercizi commerciali.

Saranno dunque incrementati i servizi appiedati nei centri cittadini, al fine di vigilare sul rispetto delle fondamentali misure di contenimento in vigore, con particolare attenzione all’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, al rispetto del distanziamento sociale, nonché al divieto di assembramento.

Il Prefetto ha inoltre voluto sensibilizzare gli esercenti in merito alla necessità di prevenire assembramenti non solo all’interno dei locali commerciali, ma anche all’ingresso degli stessi, dove si potrebbero formare code di persone in attesa di poter accedere.

“I sacrifici delle ultime settimane da parte di cittadini ed esercenti – ha osservato il Prefetto –  hanno consentito di frenare la crescita del contagio in Provincia, un obiettivo importantissimo per garantire la sostenibilità del sistema sanitario. Adesso, in vista dell’approssimarsi delle festività natalizie, l’intera comunità è chiamata ad una grande responsabilità: non possiamo infatti rischiare di vanificare gli sforzi affrontati“.

All’indomani dell’entrata in vigore del nuovo Dpcm, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,  la Prefettura è inoltre al lavoro per la ripresa delle attività didattiche in presenza delle scuole secondarie di secondo grado, affinché a partire dal 7 gennaio 2021 al 75% degli studenti sia garantita la didattica in presenza.

A questo scopo, la prossima settimana il Prefetto Palmisani avvierà un coordinamento con Regione Lombardia, Provincia MB, Istituzioni scolastiche e Agenzie che erogano il servizio di trasporto pubblico, allo scopo di promuovere il raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività didattiche e gli orari dei mezzi del trasporto pubblico locale.

TORNA ALLA HOME PAGE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità