Scommessa

Arte e musica ha una nuova casa e apre le porte ai giovani

L'associazione di Varedo ha rimesso a nuovo un immobile degradato e sta creando un polo di aggregazione con tanti corsi

Arte e musica ha una nuova casa e apre le porte ai giovani
Desiano, 21 Settembre 2020 ore 15:50

Arte e musica ha una nuova casa e apre le porte ai giovani. L’associazione di Varedo ha rimesso a nuovo un immobile degradato e sta creando un polo di aggregazione con tanti corsi

Arte e musica ha una nuova casa e apre le porte ai giovani

Una nuova «casa» per la musica, la danza e il teatro, con il sogno di creare un polo di aggregazione per i giovani. Dopo anni di degrado e abbandono tornano a vivere anche grazie all’associazione Arte e Musica gli stabili di via Colombi, accanto alla ferrovia, che un un tempo accoglievano gli uffici dell’ex depuratore del Cap. Dietro al grande edificio dove a breve si trasferirà la Croce rossa, l’associazione varedese fondata nel 2016, ha rimesso in sesto una casetta in mattoni che accoglierà una scuola di musica, corsi di danza, teatro e fitness.

Ristrutturato lo stabile

Dopo il lockdown, Arte e musica si è messa all’opera per ristrutturare lo stabile.  “Nel corso degli anni l’edificio ha subito parecchi vandalismi, abbiamo dovuto buttare tutti i vecchi arredi degli uffici, rifare i bagni e abbattere alcuni muri per creare una sala ampia da dedicare ai corsi di danza e fitness” hanno spiegato la presidente dell’associazione Vanessa Marinelli e Baldo Marchetta.

La presentazione dei corsi

L’associazione ha lavorato sodo e senza sosta per finire tutto entro questa settimana, per la presentazione dei corsi. “I nostri corsi di musica pre accademici sono riconosciuti da Person Assured, un prestigioso ente britannico che certifica il riconoscimento diploma a livello mondiale – ha spiegato Marchetta – a conclusione del percorso didattico l’allievo può accedere ai corsi accademici del Conservatorio o alla laurea triennale dell’Università”.

Il progetto “Musical…mente”

Fiore all’occhiello dell’associazione sono i corsi dedicati ai disabili. Da tre anni Arte e musica propone il progetto “Musical…mente” nell’Istituto Belisario di Inzago, una scuola superiore. “Insegniamo a suonare viola, violino, violoncello, xilofono, piccole percussioni e stiamo scoprendo che è molto terapeutico, sia per i ragazzi autistici che per gli studenti con altre disabilità – ha notato Marinelli, orgogliosa di questo progetto – adesso che abbiamo una sede grande possiamo proporre questi corsi anche qui e inizieremo anche un percorso di danza terapeutica“.

“Far scoprire il mondo della musica ai giovani”

Considerata la particolare situazione creatasi con la pandemia, l’associazione organizzerà le lezioni con piccoli gruppi e ci sarà la possibilità di seguire le attività didattiche sia in aula che on line. “Il nostro intento è far scoprire il mondo della musica ai giovani, creando proprio qui un punto di ritrovo per loro e aperto anche a coloro che non frequentano i corsi” hanno auspicato Baldo e Vanessa.

Al piano interrato la sala prove

Nella sede di via Colombi sono in direttura d’arrivo anche i lavori di riqualificazione del piano interrato, dove si stanno allestendo sale prove e studio di registrazione, in fase di sistemazione anche lo spazio esterno, con installazione di telecamere per la videosorveglianza.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia