Cronaca
Lutto

Artigiano e volontario, Besana ha detto addio a Giulio Villa

E’ stato tra i fondatori dell’Auser, membro del Direttivo del Centro anziani e di «Insieme per la pace», oltre che sostenitore del Pd

Artigiano e volontario, Besana ha detto addio a Giulio Villa
Cronaca Caratese, 14 Ottobre 2022 ore 16:42

I colleghi dell’Auser di Besana in Brianza hanno promesso di «essere degni testimoni del suo esempio». Esempio di disponibilità, gentilezza, serietà, amicizia: un’eredità spirituale importante quella lasciata da Giulio Villa, artigiano dalle mani d’oro e volontario impegnato in una lunghissima lista di associazioni besanesi, scomparso a 82 anni.

Artigiano e volontario

Nella sua vita Giulio ha lavorato le pelli in modo magistrale, per i grandi nomi della moda milanese e nel suo laboratorio di Besana. Quest’ultimo era un po’ anche un rifugio per lui dove, tra cucitrice e tagliatrice, trovava posto un angolo cottura; è lì che sperimentava nuove ricette che poi sottoponeva al giudizio dell’amico fraterno Paolo Chiavacci. Insieme, nel 2004, iniziarono a dare forma all’Auser, l’associazione sulla quale si appoggia il progetto «Auto Amica» del Comune. Era stato l’allora vicesindaco Luciano Beretta a chiedere aiuto alla sede dello Spi (Sindaco pensionati italiani) di via Vittorio Emanuele per sostituire gli obiettori di coscienza che collaboravano con il Comune. Villa, Chiavacci ed altri pensionati si erano così generosamente offerti come autisti ed era partita la convenzione con i Servizi sociali guidati dal compianto Nando Pirola per l’Auto Amica che si occupa tuttora del trasporto a richiesta di persone anziane, disabili e di altre fasce deboli verso ospedali e ambulatori.

"Era sempre pronto a darsi da fare"

«Giulio ha occupato un posto primaria nella classifica delle mie amicizie - ha detto Chiavacci, per 16 anni presidente dell’Auser - Era sempre pronto a darsi da fare, anche se con i suoi tempi. Chiamarlo al cellulare era un’impresa: dovevi riprovare due o tre volte ma quando rispondeva, la sua risposta era sempre “si” ad ogni richiesta di aiuto. Ricordo che durante una vacanza trascorsa insieme a Ischia, aveva trova al Sud il suo giusto ritmo».

Un impegno a 360 gradi

Ma l’impegno di Villa a favore della comunità non si fermava all’Auto Amica. Era attivo in politica, anche se non si era mai candidato alle Amministrative, prima con il Partito comunista, poi con il Partito democratico; attivo nel gruppo «Insieme per la pace», era volontario dell’area feste del centro sportivo comunale (scongelatore del pesce e lavapiatti le sue tradizionali mansioni) e poi membro del penultimo Direttivo del Centro anziani di via Viarana.
«Si è contraddistinto per disponibilità, gentilezza, sapeva mettere a proprio agio chiunque incontrasse - il messaggio degli amici dell’Auser letto questa mattina, venerdì, al termine del rito funebre celebrato in Basilica - Grazie Giulio per tutto quello che hai dato a noi e alla nostra comunità».

Seguici sui nostri canali
Necrologie