Il caso

Asfalti Brianza, notte d’inferno per i residenti

Il sindaco di Agrate Simone Sironi perde la pazienza: "Così non si può andare avanti".

Asfalti Brianza, notte d’inferno per i residenti
Vimercatese, 23 Maggio 2020 ore 09:02

Asfalti Brianza, notte d’inferno per i residenti di Concorezzo, Agrate e Monza. Il sindaco di Agrate Simoni Sironi perde la pazienza: “Non si può andare avanti così”.

Numerose segnalazioni

Odore insopportabile e aria irrespirabile nel cuore della notte. In particolare intorno alle 2, quando in molti si sono svegliati a causa della puzza di bruciato e dell’irritazione alla gola. E’ stata una nottata, l’ennesima, molto complicata per i residenti di Concorezzo, Agrate e Monza, che hanno dovuto fare i conti con i miasmi emessi da “Asfalti Brianza”, l’azienda produttrice di bitume situata lungo la Strada provinciale Milano-Imbersago, all’altezza del Malcantone. Numerose le segnalazioni arrivate dai cittadini, che hanno espresso tutto il loro malcontento contro l’azienda, di nuovo nell’occhio del ciclone dopo la recente delle attività, anche sui vari social network. Una protesta a cui si è unito anche il sindaco di Agrate Simone Sironi, che nei giorni scorsi aveva inviato una lettera alla Prefettura e alla Procura insieme a Dario Allevi e Marco Troiano, primi cittadini di Monza e Brugherio:

“Abbiamo ricevuto un nota della Prefettura in risposta alla nostra lettera inviata qualche giorno fa – spiega Sironi – Si tratta però di una risposta interlocutoria. Urge una forte presa di posizione da parte del Comune di Concorezzo e da parte degli enti competenti, perché così non si può andare avanti. So che il COmune di Concorezzo stava valutando insieme alla Procura alcuni provvedimenti. Mi auguro che questi provvedimenti vengano attuati al più presto. Noi intanto continueremo a insistere su questo tema perché ovviamente non ci stiamo: useremo tutti i mezzi a nostra disposizione per poter sollecitare gli organi competenti a prendere una posizione netta e decisa”.

Proprio nella giornata di ieri, venerdì 22 maggio, il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio aveva fatto il punto della situazione a due settimane circa dalla ripresa delle attività dell’azienda.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
ANCI Lombardia