Asst di Vimercate: nel 2019 quasi un milione di prestazioni in Pronto Soccorso

Del Sorbo: "Lo sguardo è rivolto al futuro, ma è giusto ricordare ciò che abbiamo fatto nel 2019, in questo primo anno del nostro mandato”.

Asst di Vimercate: nel 2019 quasi un milione di prestazioni in Pronto Soccorso
Vimercatese, 22 Gennaio 2020 ore 14:04

Asst di Vimercate: nel 2019 quasi un milione di prestazioni in Pronto Soccorso. Nel 2019 oltre 12mila interventi chirurgici e 2600 parti.

Tutti i numeri dell’Asst di Vimercate

Oltre 25mila ricoveri nel 2019, tra cui 9.240 sono stati chirurgici (oltre 1.700 in day hospital) e 15.979
medici. Quasi un milione di prestazioni nei Pronto Soccorso di Vimercate e Carate.

Questi i dati più rilevanti relativi all’attività dell’ASST di Vimercate nell’anno appena terminato.

Andando ad analizzare nel dettaglio tutti gli interventi, nel 2019, sono stati 12.797 quelli chirurgici (8.647 presso le sale operatorie di Vimercate, 4.150 a Carate). Gli accessi in Pronto Soccorso sono stati invece 115.385, di cui quasi quasi 11.500 seguiti da ricovero. Valori che confermano i grandi flussi registrati nell’area emergenza-urgenza. In via Santi Cosma e Damiano sono stati 75.129; presso l’analoga struttura di Carate sono stati, invece, 40.256.

I parti e prestazioni ambulatoriali

I parti sono stati 2.673. Di questi 545 cesarei e quasi altrettanti con parto analgesia. Infine le prestazioni ambulatoriali: 2 milioni e 389mila.

I ricoveri

Qualche dato in più sul fronte dei ricoveri: ai 15.987 di Vimercate devono essere sommati i 7.947 di Carate, i 1.077 di Seregno e i 208 di Giussano. A proposito dei ricoveri registrati a Vimercate, si può rilevare che circa il 4% dei pazienti interessati è residente nei comuni di Monza e Milano.

Dei 7.947 ricoveri di Carate, quasi 800 hanno riguardato pazienti che provengono da Giussano e altrettanti da Seregno; poco meno sono residenti a Carate. Cento, circa, i pazienti dell’area canturina che hanno scelto, nel 2019, il presidio caratese.
Un dato “curioso”: solo a Vimercate, ogni giorno sono circa 1.000 gli utenti che accedono agli sportelli CUP dell’Ospedale.

“Lo sguardo è rivolto al futuro – spiega il Direttore Generale Nunzio Del Sorbo, pensando alla
prossima integrazione dell’Ospedale di Desio e alla nascita della nuova ASST della Brianza – anche se è giusto ricordare ciò che abbiamo fatto nel 2019, in questo primo anno del nostro mandato”.

Fra le altre cose, snocciola il manager dell’ASST, “l’acquisizione di tecnologie di ultima generazione per la diagnostica: due nuovi mammografi a Vimercate, una nuova TAC a Carate (da installare) e due TAC a Vimercate. E ancora il nuovo angiografo presso la cardiologia di Vimercate ed ecografi vari nelle strutture aziendali”.

Gli investimenti

E poi ci sono gli investimenti per ristrutturazione a Carate, Seregno, Besana, Giussano e Usmate: i
progetti per procedere sono già stati trasmessi in Regione. Anche in questo caso, 7 i milioni di euro investiti.

Da ricordare anche l’avvio delle procedure per la gara sull’automazione del farmaco. Infine i nuovi primariati, alcuni già coperti, altri in via di copertura con avviso pubblico. “L’obiettivo – ricorda Del Sorbo – è quello di portare professionisti di alto livello nella nostra Azienda, rilanciare l’ASST con personale di valore”.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve