Menu
Cerca
Vergogna

Atto vandalico in piazza Libertà, lo sfogo del sindaco di Cavenago

Danni ingenti alla fontana davanti al Municipio: la rabbia di Davide Fumagalli.

Atto vandalico in piazza Libertà, lo sfogo del sindaco di Cavenago
Cronaca Vimercatese, 07 Maggio 2021 ore 09:15

Grave atto vandalico in piazza Libertà a Cavenago, distrutta la fontana di fronte al Municipio. La rabbia del sindaco Davide Fumagalli.

Un gesto vergognoso

Nella giornata di ieri, giovedì 6 maggio 2021, diversi cittadini hanno denunciato sui social le condizioni della fontana di piazza Libertà. Dalle foto pubblicate si vede come una lastra di marmo sia stata letteralmente staccata dal basamento della struttura. Un gesto vergognoso, che ha scatenato la rabbia del sindaco Davide Fumagalli: quest'ultimo ha duramente condannato l'atto vandalico, pubblicando un post su Facebook in cui ha fatto trasparire tutta la sua amarezza. Su quanto accaduto cercheranno di fare chiarezza anche gli agenti del corpo di Polizia locale Brianza Est, guidati dal Comandante Alessandro Benedetti, che potranno visionare le immagini delle telecamere per individuare l'autore, o gli autori, del danno.

"Opera di un imbecille"

Nel tardo pomeriggio di ieri, come detto, il sindaco Davide Fumagalli ha condannato duramente quanto accaduto in piazza Libertà.

"Oggi è un'altra giornata particolare - ha scritto il primo cittadino di Cavenago - Ti arriva una foto e pensi... Ma come si può arrivare fino a questo punto? Prima ancora dell'arrabbiatura sale lo sconforto. Sì, perché qui non si tratta di semplici ragazzate o di gesti di adulti incivili. In questi casi si oltrepassa ogni limite di decenza, e prima ancora di rispetto per la cosa pubblica, di rispetto per se stessi e per quello che si fa. Una persona, non dico seria, ma semplicemente con un minimo di intelletto, dovrebbe stare male dopo aver fatto una cosa del genere, invece e purtoppo credo che non sia assolutamente così. E questo accade proprio mentre in questi giorni i nostri operai stanno lavorando per invece offrire un volto diverso al nostro paese, un volto fatto di senso della cura e di rispetto. Proprio ieri abbiamo piantumato tutte le fioriere del paese, oggi abbiamo piantumato un bellissimo acero rosso in una aiuola, settimana prossima sistemeremo tutta una serie di aiuole e faremo nuove piantumazioni, ora che stiamo ridando un volto nuovo al pavè di una delle zone centrali del paese. E mentre pensi a tutto questo, e sei fino alle 9.30 con le ragazze e i ragazzi della tua giunta a pensare, e ideare sempre cpse nuovi, ti ritrovi a fare i conti con questi episodi e queste immagini osceni. Stamane abbiamo subito visionato le telecamere della piazza, e andremo fino in fondo, come deve essere. Mi spiace dirlo, anzi no, non mi dispiace, e mi rivolgo a chi si è reso conto di questo gesto. Non meriti nemmeno di essere considerato un cittadino di questo bellissimo paese, ma sei semplicemente un povero imbecille".
Necrologie