Bimbo muore nello schianto famiglia distrutta FOTO VIDEO

Incidente in viale Enrico Fermi a Monza: un mistero la dinamica dell'impatto fatale, ascoltati dei testimoni

13 Novembre 2017 ore 15:15

Incidente alle 9.40 in viale Enrico Fermi a Monza, morto un bimbo che viaggiava sull’auto finita contro il guardrail.

Incidente viale Fermi: muore bimbo di 1 mese

Nella mattinata di domenica spaventosa collisione in viale Enrico Fermi a Monza. Non ce l’ha fatta il piccolo ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale “San Gerardo” di Monza: è deceduto alle 10.50 per le gravissime lesioni riportate a seguito dell’incidente. Gravi le condizioni del papà ricoverato al Niguarda di Milano e della mamma che si trova al Policlinico, sempre a Milano.

Distrutta l’utilitaria dopo la violenta collisione

Per cause tuttora al vaglio della Polizia locale, la vettura modello “Fiat Punto” sulla quale viaggiava è  finita contro il guardrail della carreggiata, a poche decine di metri dall’ingresso nel tunnel. Violentissimo l’impatto, la vettura presentava la fiancata sinistra distrutta e la parte anteriore gravemente lesionata, esploso l’air bag. Non ci sarebbero altre vetture coinvolte nel sinistro.

Sul posto numerosi mezzi di soccorso

In viale Enrico Fermi sono accorse tre ambulanze della Croce Rossa da Cologno Monzese e Brugherio e altrettante Automediche per prestare le prime cure ai passeggeri coinvolti. Tutti apparsi in gravi condizioni, in particolare il bimbo di un mese: si chiamava Thomas Liam e viaggiava in una culla poggiata sul sedile posteriore, era incosciente al momento dei primi soccorsi.

I nomi dei genitori sull’utilitaria

Alla guida dell’utilitaria si trovava il papà ecuadoregno di 20 anni, Fausto Andres Vincente Pillajo, a bordo anche la mamma di 19 anni, Maria Ana Gualoto Pillajo di Novate Milanese. Nelle operazioni di soccorso per liberare gli occupanti sono stati impegnati i Vigili del fuoco di Monza, in posto la Polizia locale per i rilievi del sinistro dalle conseguenze drammatiche.

Papà e mamma ricoverati in prognosi riservata

Il bimbo di un mese coinvolto nello schianto è stato trasportato in condizioni gravissime (codice rosso) all’ospedale “San Gerardo” di Monza, il decesso poco dopo il ricovero. Il papà si trova in un letto dell’ospedale “Niguarda” di Milano, la giovane mamma al Policlinico di Milano: entrambi sono ricoverati in prognosi riservata.

Da chiarire la dinamica dell’incidente, ascoltati testimoni

Sono ancora da chiarire le cause del pauroso schianto della “Fiat Punto” a ridosso del tunnel. Forse una manovra sbagliata del giovane conducente, oppure un sorpasso azzardato di un altro veicolo che avrebbe ostacolato l’utilitaria facendola finire contro il guardrail. Secondo le prime informazioni raccolte, a causa dell’urto il piccolo sarebbe stato sbalzato dalla culla all’interno della quale viaggiava fra il sedile posteriore e quello anteriore sul lato passeggero. Per ricostruire la dinamica dello schianto fatale la Polizia sta interrogando alcuni testimoni. Subito dopo il sinistro si era portato sul posto anche Rossano Veniducci, commissario della Polizia locale, responsabile dell’ ufficio infortunistica.

La scena del terribile schianto prima del tunnel

6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia