A Seregno

Sbatte contro un’auto in sosta e si ribalta FOTO

Carambola in viale Santuario, ferito il conducente di un'Audi trasportato in codice giallo all'ospedale di Desio

Sbatte contro un’auto in sosta e si ribalta FOTO
Seregnese, 03 Ottobre 2020 ore 20:59

Sbatte contro un’auto in sosta e si ribalta. Ferito un automobilista di 34 anni nell’incidente in viale Santuario a Seregno intorno alle 19.15.

Urta un’auto in sosta e si ribalta

Incidente nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 3 ottobre, intorno alle 19.15 all’altezza del civico 20 di viale Santuario a Seregno, in zona Santa Valeria. Un’Audi che marciava in direzione della chiesa parrocchiale ha urtato un’auto in sosta sul lato destro della strada e si è rovesciata al centro della carreggiata.

9 foto Sfoglia la gallery

Auto si ribalta, accorrono i soccorsi

In viale Santuario sono accorsi i Vigili del fuoco del distaccamento cittadino per le operazioni di soccorso al conducente di 34 anni, solo in auto. La moglie lo seguiva a bordo di un’altra vettura. A Santa Valeria sono accorse anche l’Automedica e l’ambulanza della Croce Bianca di Besana. Dopo le prime cure sul posto, il guidatore è stato trasportato dal personale del 118 all’ospedale di Desio in codice giallo, lo stesso con cui erano stati attivati i soccorsi.

Da accertare la dinamica del ribaltamento

Sulla scena dell’incidente è accorsa anche la Polizia locale per i rilievi. Da una prima e sommaria indicazione, tuttora da verificare, il conducente avrebbe sterzato all’improvviso per evitare un ostacolo sulla sede stradale e l’auto avrebbe colliso con una vettura in sosta a bordo strada. A seguito dell’impatto la vettura si è poi rovesciata, fermandosi in mezzo alla strada. Durante le operazioni di soccorso la strada è stata chiusa al transito in entrambe le direzione di marcia. Sempre in viale Santuario, lo scorso anno, si era registrato un sinistro con una dinamica simile, leggi qui.

Torna alla home page

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia