Vittima del Coronavirus

Aveva messo la scritta “Andrà tutto bene” fuori dalla ditta, Meda in lutto per uno stimato mobiliere

Dolore per la scomparsa del 63enne Carlo Criscuolo: "Aveva portato in Brianza il sole e l'allegria della sua terra".

Aveva messo la scritta “Andrà tutto bene” fuori dalla ditta, Meda in lutto per uno stimato mobiliere
Seregnese, 31 Marzo 2020 ore 12:19

Meda piange un’altra vittima del Coronavirus, il mobiliere 63enne Carlo Criscuolo.

Aveva messo la scritta “Andrà tutto bene” fuori dalla ditta

«Andrà tutto bene». Una scritta, corredata dal disegno di un arcobaleno, che aveva appeso fuori dal cancello della sua ditta a Meda, prima di chiuderla per l’emergenza. Un messaggio di speranza, che per lui aveva un valore ancora più grande, dato che lo aveva realizzato Diego, 7 anni, il figlio di uno dei suoi adorati nipoti. Un invito a non smettere di pensare positivo, come ha fatto per tutta la sua vita nonostante i sacrifici e le difficoltà, lui che «aveva portato in Brianza il sole e l’allegria della sua terra», la Campania, come ha ricordato un fornitore.

Pochi giorni dopo si è spento per il Coronavirus

Ma pochi giorni dopo aver affisso quel foglio, sicuro che finito questo brutto periodo avrebbe riaperto la sua azienda pronto a rimettersi in gioco con grinta ed entusiasmo, Criscuolo si è spento, stroncato dal Coronavirus. Solare e sempre sorridente, ha lasciato un vuoto immenso.

IL RICORDO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA OGGI, MARTEDI’ 31 MARZO 2020

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia