Avvelenamento da tallio: salgono a 11 le persone colpite

Rimane in condizioni critiche la madre di Patrizia, mentre migliora la sorella Laura, che sta rispondendo bene alla terapia. Ricoverata anche la badante

Avvelenamento da tallio: salgono a 11 le persone colpite
Cronaca 04 Ottobre 2017 ore 15:16

Famiglia di Nova Milanese avvelenata dal tallio: altre due persone sotto osservazione

Tallio: sale a 11 il numero delle persone colpite

Sale a 11 il numero di persone che sono attualmente coinvolte nella vicenda dell’intossicazione da tallio. Altre due persone, sempre del nucleo familiare, sono sotto stretta osservazione in ospedale a Desio. Questa la situazione dopo l’ultimo bollettino medico: P.S., la badante, ricoverata in Neurologia, è stabile; R.E., 64 anni, marito di Patrizia Del Zotto, deceduta lunedì, è stato ricoverato martedì sera in Medicina.  Buone le sue condizioni generali e i parametri sono stabili. Stabili anche le condizioni della sorella di Patrizia, 58 anni,   ricoverata in Neurologia, mentre rimangono critiche quelle della mamma 87enne, ricoverata in Medicina. Questa mattina sono stati sottoposti agli esami anche il figlio di Patrizia e la sua compagna, che hanno consumato dei pasti insieme al resto della famiglia. Gli esiti, però, non ci sono ancora. Negativi, infine, gli esiti  degli esami del fratello di Patrizia, della moglie e del figlio.

Alta concentrazione di tallio nel marito

Intanto è prevista per domani l’autopsia sulla prima vittima, Patrizia Del Zotto, deceduta nella notte tra sabato e domenica per avvelenamento e sul padre della donna Giovanni Battista, morto poche ore dopo.

Negativi gli altri tre famigliari

Sono invece risultati negativi gli altri tre famigliari, che sono stati sottoposti a dei controlli e sono ora sotto osservazione. Al momento sono risultati asintomatici, ma i medici sono in attesa degli esiti degli esami di laboratorio. Da quelli effettuati sul marito è emersa un’alta concentrazione di tallio e per questo è stato convocato per il ricovero all’ospedale di Desio per il monitoraggio delle sue condizioni cliniche. Rimane in condizioni critiche la madre di Patrizia, mentre migliora la sorella Laura, che sta rispondendo bene alla terapia. Ricoverata anche la badante 49enne.

Al vaglio diverse ipotesi

Diverse le ipotesi al vaglio: a causare l’intossicazione potrebbe essere stata la presenza di escrementi di piccione all’interno del fienile della casa vacanza. Ma nelle ultime ore si è fatta strada anche l’ipotesi dell’intossicazione alimentare e quella di un possibile inquinamento del pozzo artesiano vicino all’abitazione. Il sospetto in questo caso è che i familiari abbiamo bevuto acqua contaminata.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità