Il Covid non ferma Babbo Natale, i regali al Maria Letizia Verga

Babbo Natale batte il Covid, arrivati i regali al Maria Letizia Verga. Questa mattina la tradizionale iniziativa dell'Associazione nazionale carabinieri

Il Covid non ferma Babbo Natale, i regali al Maria Letizia Verga
Cronaca Monza, 17 Dicembre 2020 ore 13:52

Il Covid non ferma Babbo Natale, arrivati i regali al Maria Letizia Verga, per i piccoli degenti dell’oncologia pediatrica. Questa mattina rispettata la tradizione con l’iniziativa dell’Associazione nazionale carabinieri.

Babbo Natale non si ferma, missione compiuta

Circa 200 pacchi regalo tra macchinine, bambole, giochi in scatola. E poi la donazione di 1500 mascherine. Questa mattina, giovedì  17 dicembre, a ormai una settimana dal Natale, la sezione monzese dell’Associazione nazionale carabinieri ha rispettato la tradizione e ha fatto visita con una sua delegazione guidata dal presidente della sezione e coordinatore provinciale Vito Potenza al Centro Maria Letizia Verga. Con loro anche il colonnello Simone Pacioni, il comandante provinciale dei Carabinieri di Monza Brianza. “Man mano che passavano i giorni e si avvicinava Natale, non riuscivo a darmi pace sul fatto che quest’anno non avremmo provveduto alla nostra abituale consegna di regali – ha osservato Potenza – Così nei giorni scorsi ho avuto un sussulto e insieme agli associati ci siamo detti che in realtà mai come quest’anno la nostra iniziativa doveva essere fatta”.

Natale, la consegna dei regali

Naturalmente con alcuni accorgimenti. Su tutti, quello di annullare la consegna a mano dei regali a ogni bambino e la visita nelle varie camere. Potenza, Pacioni e la delegazione dell’Anc si sono così giocoforza limitati a consegnare i regali all’entrata della sede del Maria Letizia Verga al presidente Giovanni Verga che ha ringraziato l’associazione per aver rispettato una tradizione entrata nel cuore dei bambini: “Da giorni c’era già subbuglio, agitazione. Quest’anno è andata così, ma sono sicuro che l’anno prossimo potremo organizzare la cerimonia come abbiamo sempre fatto. Intanto grazie a tutti”.

Natale, non solo i regali: reinserimento sociale e solidarietà

I regali sono stati accompagnati anche quest’anno dai biglietti di auguri appositamente preparati dai detenuti del secondo reparto della Casa di reclusione di Milano Bollate che hanno partecipano al progetto “Arteterapia in Carcere”. I detenuti hanno voluto significativamente contribuire all’iniziativa promossa dai rappresentanti dell’Arma a favore dei bambini. Ma non solo. Come detto, al Centro Maria Letizia Verga sono state anche donate 1500 mascherine di protezione Covid. La donazione è arrivata da Luca Di Napoli, imprenditore di Cermenate, con un fratello nell’Arma dei Carabinieri e con una nipote che anni fa era stata curata proprio al Maria Letizia Verga.

La soddisfazione del presidente

Soddisfatto il presidente dell’Anc, Vito Potenza: “Avvicinandosi Natale, il nostro pensiero è stato ancora una volta quello di non mancare a questo tradizionale momento di vicinanza ai piccoli degenti del Comitato Maria Letizia Verga, istituto a cui siamo da anni particolarmente vicini. Pur non potendo rivivere l’emozione di entrare in questi reparti per la nota situazione di crisi pandemica, non potevamo non portare, anche e soprattutto quest’anno, un segno tangibile di vicinanza da parte di una istituzione che, da sempre, è anche impegnata in iniziative di solidarietà sociale”.

TORNA ALLA HOME

LEGGI ANCHE: 

Scossa di terremoto in Lombardia: avvertita anche in Brianza

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità