Baby gang tengono in scacco il centro – FOTO

Contro i ragazzi che sostano in zona piazza San Paolo è partito ora anche un esposto di residenti e commercianti

Baby gang tengono in scacco il centro –  FOTO
Monza, 24 Maggio 2018 ore 12:44

Bevono, fumano, disturbano fino a tardi e commettono atti vandalici. Contro quella che a tutti gli effetti ormai è definita una baby gang è arrivato l’esposto dei residenti e dei commercianti del centro Monza.

Cosa fanno

Ascoltano musica a tutto volume, bevono alcolici e poi lasciano le bottiglie di vetro e le lattine per terra senza alcun rispetto.
Ovviamente tra una birra e l’altra si fumano anche uno spinello. A volte alzano la voce, altre scoppia qualche tafferuglio. Oppure per passare il tempo capita si diano agli atti vandalici, per lo più rovesciando vasi di fiori o spaccando qualche panchina. Più di un commerciante ha riferito di aver dovuto sistemare le fioriere dopo il loro passaggio «da unni». Qualche tempo fa avevano anche rubato una bicicletta che poi un commerciante eroico aveva recuperato direttamente, senza nemmeno allertare le Forze dell’ordine semplicemente facendosela riconsegnare per ridarla alla legittima proprietaria.

L’identikit

Sono giovani, giovanissimi, molti anche minorenni. Sia italiani che stranieri, di solito divisi in due gruppetti, da una parte i latinos, dall’altra i monzesi. Tra loro ci sono anche delle ragazze. Sostano tra piazza San Paolo, via Zucchi, via Longhi e via Pennati (si siedono sulle panchine e ci stanno delle ore, dal pomeriggio a tarda sera) e sono diventati l’incubo di commercianti e residenti.
Un esposto firmato da residenti e attività del centro è stato indirizzato al Comune e alle Forze dell’ordine. La speranza è quella di un intervento risolutivo.

I vigilantes

Eppure il problema è noto (ed è emerso anche in occasione di alcune assemblee pubbliche). Qualche commerciante aveva anche proposto di far fronte comune per pagare un servizio di vigilanza che potesse garantire più decoro e ordine pubblico. Perché il salotto buono della città è cambiato da quando il centro è ostaggio di quest’orda di ragazzini. I commercianti si lamentano perché si sentono penalizzati. Eppure non è nemmeno facile intervenire.

L’arrivo dei Carabinieri

Giovedì pomeriggio, esasperati dall’ennesimo comportamento irrispettoso, i residenti hanno allertato i Carabinieri. Ma al loro arrivo i i ragazzi non stavano facendo nulla che fosse contrario alla legge. E così i militari non hanno potuto fare altro che una bella ramanzina.
Invitando i giovani a non drogarsi e a non gettare per terra i rifiuti e le bottiglie. Ma il problema, purtroppo, è destinato a ripresentarsi.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia