Cronaca
Monza

Baby killer di San Rocco in attesa che la Cassazione fissi l’udienza

I due minorenni sono già stati condannati in primo e secondo grado per aver ucciso Cristian Sebastiano

Baby killer di San Rocco in attesa che la Cassazione fissi l’udienza
Cronaca Monza, 18 Dicembre 2022 ore 10:03

Altri 70 giorni per la scadenza dei termini della custodia cautelare dei due minorenni condannati per l’omicidio di Cristian Sebastiano, ammazzato con una trentina di coltellate a novembre 2020 sotto i portici delle case popolari in via Fiume, a San Rocco, Monza, per questioni legate allo spaccio di droga.

Baby killer in attesa dell'udienza

Si attende che la Corte di Cassazione fissi l’udienza del processo che vede i due ragazzi condannati in primo e secondo grado a quindici anni di reclusione, con una scadenza termini per la custodia cautelare (oltrepassata la quale i due minori di San Rocco, R. e S., sarebbero tornati a piede libero) inizialmente prevista a fine dicembre. A questo termine, però, vanno aggiunti altri settanta giorni, equivalenti al periodo di sospensione corrispondente ai tempi per il deposito della sentenza di secondo grado.

Il processo al presunto mandante

La vicenda può influire anche nel processo collegato, quello a Giovanni Gambino, 43enne di San Rocco imputato di concorso nell’omicidio, anche se non come esecutore materiale. Alla prossima udienza, il pm aveva convocato uno dei due minori che avrebbe dovuto testimoniare nel caso si fosse svolto anche il processo in Cassazione.

Senza il terzo grado di giudizio, che probabilmente slitterà a gennaio, non avrebbe potuto infatti avvalersi della facoltà di non rispondere, concessagli dalla legge in qualità di imputato di reato connesso.

Seguici sui nostri canali
Necrologie