Barlassina al Teatro Belloni prima mondiale del “Don Giovanni” di Mozart (VIDEO)

Una perla che dopo duecento anni torna sul palco in versione integrale

Cronaca 09 Novembre 2017 ore 11:42

Prima mondiale al Teatro Belloni che riscopre il “Don Giovanni” di Mozart “censurato dagli austriaci”. Insieme Teatro Belloni e Banca di Credito Cooperativo di Barlassina.

Sul palco la versione originale

Il Teatro Antonio Belloni riscopre una perla mozartiana e riporta sul palco dopo duecento anni la versione originale e integrale del “Don Giovanni”. Si tratta della prima rappresentazione assoluta in tempi moderni dell’opera messa in scena nella Quaresima del 1816 al Regio Teatro alla Scala di Milano come “Il dissoluto punito ossia Don Giovanni Tenorio” (il seduttore), dramma  semiserio per musica in due atti. L’idea di proporre questa particolarissima edizione è del direttore artistico e musicale del teatro Belloni, Andrea Scarduelli, che mercoledì pomeriggio ha annunciato l’evento con una conferenza stampa nella sala convegni “Vito Citterio” della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina, sostenitrice dell’eccezionale evento che sarà sul palco del teatro di  via Colombo il 18, 19 e 21 novembre.

“Un’esperienza unica”

“Il motivo particolare per venire  al Teatro Belloni per questo nostro Don Giovanni è che vivrete qualcosa di unico, potrete essere i milanesi che quella sera del Carnevale 1816 videro e sentirono il Don Giovanni censurato dagli austriaci – è stato l’invito di Scarduelli – l’opera di Mozart venne nuovamente modificata sempre con il contributo del librettista Lorenzo Da Ponte, la versione Milano 1816 presenta un Don Giovanni profondamente differente da quello di Praga, Vienna e dalla versione che in genere ascoltiamo. Molte, moltissime parole sono modificate, sostituite, omesse, soprattutto quelle che possano sembrare o essere di carattere erotico o di ribellione al potere costituito. Gli equilibri tra i personaggi mutano radicalmente”.

Entusiasta il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina sostenitrice dell’evento

Durante la presentazione il direttore artistico e musicale del teatro ha introdotto la figura di Mozart, citato alcune delle numerose versioni dell’opera e ha tratteggiato le caratteristiche dei personaggi del “Don Giovanni”. Entusiasta dell’evento il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina, Stefano Meroni: “Sono orgoglioso della bella cooperazione tra due eccellenze barlassinesi, la banca e il teatro.  Il nostro istituto di credito ha anche un fine sociale, con il sostegno ad eventi culturali e sportivi”. Alla presentazione sono intervenuti anche Giovanni Belloni dell’associazione teatro Antonio Belloni e il sindaco Piermario Galli.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità