Cronaca
Addio

Baruccana in lutto per Roberta Colombo, scomparsa a soli 42 anni

Attivissima in parrocchia e nel mondo del volontariato, la sua dipartita ha commosso l'intera comunità.

Baruccana in lutto per Roberta Colombo, scomparsa a soli 42 anni
Cronaca Seregnese, 09 Agosto 2022 ore 16:09

Baruccana in lutto per Roberta Colombo, scomparsa a soli 42 anni. Attivissima in parrocchia e nel mondo del volontariato, la sua dipartita ha commosso l'intera comunità.

Si è arresa ad una grave malattia

Si è dovuta arrendere ad una grave malattia contro la quale lottava da oltre un anno, dicendo addio a quelle attività che tanto amava e nelle quali era impegnata. Dalla parrocchia al coro Shekinah, dal volontariato con l’associazione Xapurì a quello nella Robur Fbc84 fino all’impegno nel gruppo missionario. Un impegno continuo, quello di Roberta Colombo, scomparsa venerdì 5 agosto a soli 42 anni, conosciutissima nella Comunità pastorale San Pietro Martire di Seveso e in particolare a Baruccana. Era proprio qui che Roberta, classe 1979, era cresciuta e negli anni era diventata un volto storico in oratorio. Impossibile non vederla senza la sua chitarra mentre intonava le canzoni nel corso del Grest. Impossibile non trovarla in chiesa durante le celebrazioni a cantare per i cori della parrocchia. La musica era una delle sue grandi passioni, insieme allo stare con bambini e ragazzi, cosa che ben si rispecchiava nel suo lavoro di educatrice.

I ricordi di Robur e Shekinah

E a proposito di musica, grande è stato il suo impegno nel coro del Gruppo Shekinah, che ha lasciato un commosso ricordo: "Al nostro gruppo di contralte è stato detto che “eravamo colore”. Roberta è stata il giallo del sorriso della maglia di Shekinah, sempre disponibile a condividere la nota, ma è stata anche il blu della tranquillità e della decisione e il verde della riservatezza e della correttezza. Ora vediamo solo un colore sbiadito: ognuna di noi conserverà quel colore che sei stata con noi". A proposito di passione nello stare insieme ai ragazzi, Roberta è stata allenatrice, ma anche giocatrice e soprattutto dirigente per il calcio alla Robur. Colme d’affetto le parole della presidente Francesca Mazzola: "Un’amica, una compagna di viaggio e di gioco. Un conforto, un supporto. Un Sol, un Mi, un Re, una dolce melodia di chitarra. Sei stata tante cose. Sei e resterai la nostra Roby". L'intera comunità si è fermata per stringersi attorno alla famiglia e in particolare a mamma Luigia, riempiendo la chiesa di San Clemente nel pomeriggio di lunedì 8 agosto in occasione dei funerali.
LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA DA MARTEDI
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie