Lutto

Bellusco piange il vescovo Ambrogio Ravasi

Il Monsignore, nativo del paese, si è spento nella notte nella regione di Marsabit in Kenya

Bellusco piange il vescovo Ambrogio Ravasi
Vimercatese, 30 Ottobre 2020 ore 10:04
Bellusco piange il vescovo Ambrogio Ravasi. Il Monsignore, originario proprio del paese, si è spento questa notte nella regione di Marsabit, in Kenya, dove viveva da ormai quarant’anni.

Bellusco piange il vescovo Ambrogio Ravasi

Nato a Bellusco nel 1929 da una famiglia di origini contadine, Ambrogio Ravasi iniziò il suo cammino nella congregazione dei Missionari della Consolata; venne ordinato sacerdote nel 1957 negli Stati Uniti e nel 1971 iniziò il suo impegno in Kenya. Venne proclamato vescovo nel 1981 e la cerimonia di ordinazione si svolse a Bellusco. Terminato il suo incarico è successivamente rimasto a Marsabit, tra i suoi fedeli che tanto amava, ricambiato.

Il legame con Bellusco

Forte è sempre stato il legame tra Monsignor Ravasi la “sua” Bellusco, dove attualmente risiedono ancora i suoi parenti più prossimi. Nelle occasioni in cui tornava in Italia non mancava mai di passare alcuni giorni tra la sua gente. Amava girare a piedi per le strade, fermarsi con tutti per una parola, visitare le scuole per salutare alunni ed insegnanti. Amava enormemente la chiesa parrocchiale, dove prima il padre e poi il fratello avevano svolto le funzioni di sagrestano.

Il cordoglio del Comune

La notizia della scomparsa dell’amato Monsignore è stata diramata alcuni minuti fa direttamente dall’Amministrazione comunale, che al sacerdote ha voluto dedicare un toccante messaggio di cordoglio.

“Negli anni sono state moltissime le iniziative che hanno creato un ponte tra la nostra comunità e la diocesi di Marsabit, grazie all’impegno di Monsignor Ravasi, che hanno visto coinvolte associazioni o singoli cittadini. Una grande perdita per tutta la nostra comunità: la sua parola mai banale, quel dialetto che amava parlare ormai influenzato dalla pronuncia anglosassone, quel sorriso buono e, soprattutto, l’esempio di un uomo che ha speso la sua vita al servizio dei più bisognosi resteranno nella nostra storia tra le gemme più preziose.”

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia