Cronaca
Coronavirus

Besana è tra i centri vaccinali anti-Covid, Corbetta: Ne siamo orgogliosi

Il centro sportivo di via De Gasperi era già stato utilizzato per la campagna antinfluenzale

Besana è tra i centri vaccinali anti-Covid, Corbetta: Ne siamo orgogliosi
Cronaca Caratese, 22 Marzo 2021 ore 17:00

E’ arrivata l’ufficialità da Ats Brianza: il centro sportivo di via De Gasperi, a Besana in Brianza, è una delle tredici sedi di vaccinazione massiva anti-Covid del territorio abbracciato dall’azienda sanitaria che comprende le province di Monza e Brianza e Lecco.
Lo ha comunicato Ats che fissa per il mese di aprile la possibile apertura delle porte anche se le tempistiche sono strettamente legate all’arrivo delle dosi di vaccino.

Oggi l'incontro per partire

Oggi, lunedì 22 marzo 2021, il consigliere comunale e regionale della Lega Alessandro Corbetta ha fatto il punto della situazione con il sindaco Emanuele Pozzoli, il direttore generale di Ats Brianza Silvano Casazza e Marco Trivelli, direttore generale dell'Asst Brianza. Con loro anche i medici della cooperativa Consulto formativo Brianza che hanno già collaborato per le vaccinazioni antinfluenzali al palazzetto «Perego» di Besana in Brianza così come per il vicino punto tamponi.

"Siamo orgogliosi"

«Possiamo dire che la macchina è partita e ne siamo davvero orgogliosi perché io e il sindaco Pozzoli abbiamo voluto davvero realizzare questo progetto - ha detto Corbetta - Ci incontreremo ancora diverse volte perché è tutto in via di definizione. Il centro sportivo può offrire potenzialmente dieci linee di vaccinazione».
L’allestimento sarà fornito dalla Regione che domani, martedì, dovrebbe assegnare l’appalto per l’«arredamento» dei vari centri scelti. In caso di ritardi, resta comunque disponibile quanto utilizzato questo inverno per la somministrazione dell’antinfluenzale.
«Per quanto riguarda le tempistiche, tutto dipenderà dalla disponibilità dei vaccini. Si ipotizza che le porte potrebbero aprirsi a metà aprile».
«Besana torna così ad essere punto di riferimento sanitario. La collaborazione con Ats e Asst non si ferma, continuerà poi per il rilancio del vecchio ospedale di via Viarana», ha concluso il consigliere regionale.

Necrologie