la sentenza

Biassono, condannato l’ex comandante travestito da nazista

Sei mesi a Giorgio Piacentini per apologia al fascismo, pena sospesa.

Biassono, condannato l’ex comandante travestito da nazista
Caratese, 30 Ottobre 2020 ore 12:13

Condannato per apologia al fascismo l’ex comandante di Polizia locale di Biassono, Giorgio Piacentini.

Condannato l’ex comandante

Sei mesi di reclusione, 250 euro di multa e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici, pena sospesa. Giovedì mattina il Tribunale di Monza ha condannato l’ex comandante di Polizia locale di Biassono, Giorgio Piacentini, per un post pubblicato su Facebook il 6 gennaio del 2017.

La foto in divisa nazista

Tre anni fa Piacentini aveva pubblicato su Facebook una sua foto in divisa da militare nazista delle Ss e aveva aggiunto il commento “Basterebbe una compagnia di questi per sistemare alcune cose, adesso propongo al sindaco di adottarla”. Una frase che aveva suscitato parecchio scalpore e sdegno manifestato dalla sezione locale dell’Anpi (associazione nazionale partigiani italiani) e da parte di altri gruppi antifascisti. Un comportamento che era costato al comandante la retrocessione, per un anno, ad agente semplice.

La difesa in Aula

In Aula l’ex comandante si è sempre difeso dicendo di essere un appassionato di rievocazioni storiche e, pertanto, di avere diverse divise che nulla hanno a inneggiare idee filo-naziste. Aveva inoltre ribadito di appartenere a un’associazione storico-culturale che si occupa di ricerche storiche sulla seconda guerra mondiale, che organizza spesso giornate dedicate a eventi storici con figuranti.

La sentenza giovedì

Una spiegazione che non ha convinto la Procura, che inizialmente ha chiesto la condanna a un anno di reclusione. Giovedì mattina la sentenza in Tribunale a Monza.

Il servizio completo sul Giornale di Carate in edicola da martedì 3 novembre 2020.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia