Bilancio Camparada, l’ex sindaco Beretta risponde a Carniel

Botta e risposta tra maggioranza e minoranza sulle anomalie al bilancio accertate dalla Corte dei Conti

Bilancio Camparada, l’ex sindaco Beretta risponde a Carniel
Cronaca Vimercatese, 09 Dicembre 2017 ore 10:15

Bilancio camparadese sotto i riflettori della Corte dei Conti.

Il sindaco Giuliana Carniel chiama in causa i suoi predecessori e a stretto giro di posta è arrivata la replica dell’ex primo cittadino Mariangela Beretta.

La scorsa settimana l’Amministrazione comunale, a seguito dell’ultima delibera della Corte dei Conti, aveva diramato un comunicato stampa (distribuito anche in tutte le cassette della posta dei cittadini camparadesi da parte della civica “Uniti per Camparada”) nel quale aveva spiegato che le cause della situazione finanziaria delicata nella quale versa il Comune non erano imputabili alle Giunte guidata da Carnie.

Il comunicato stampa dell’Amministrazione comunale

In data 22 novembre 2017 la Corte dei Conti, a seguito delle verifiche compiute nei mesi scorsi sui conti e sulla contabilità di Camparada, e ai relativi chiarimenti forniti dall’amministrazione comunale, ha trasmesso la deliberazione n. 323/2017/PRSP (di seguito, “Delibera”), con la quale concede la provvisoria ripresa dell’ordinaria attività gestoria, togliendo pertanto il blocco delle spese non obbligatorie precedentemente disposto a fini cautelativi.

Tale Delibera, pubblicata nelle apposite sezioni del sito internet del Comune e disponibile anche nella bacheca informativa presso la sede comunale, verrà discussa – come disposto dalla stessa Corte dei Conti – nella prima seduta disponibile del Consiglio Comunale, di prossima convocazione.

In relazione ad essa, Uniti per Camparada sottolinea quanto segue:

(a) Ia Delibera, pur con qualche riserva e adempimento ulteriore a carico del Comune di Camparada, conclude un lungo e complesso iter di accertamento ripristinando l’esercizio dell’attività ordinaria;

(b) il ripristino dell’ordinaria amministrazione è stato deliberato in quanto l’attuale Amministrazione comunale ha iniziato un percorso di regolarizzazione delle poste che la Corte dei Conti aveva identificato come anomale e si è adoperata per regolarizzare quanto prima i documenti contabili del Comune;

(c) le anomalie tutt’ora non completamente regolarizzate o documentate sono relative a sole situazioni antecedenti alle amministrazioni guidate dal sindaco Carniel. L’Amministrazione Carniel, a partire dal precedente mandato, ha sistemato e portato a termine molte criticità ereditate dalle precedenti amministrazioni quali l’acquisto dei terreni sui quali è posto il nuovo comune, il conseguente accatastamento che fino al quel momento era fantasma al catasto, il riavvio del cantiere per il completamento della nuova scuola primaria ultimata ed inaugurata nel 2011. I residui attivi contestati dalla Corte derivano in parte, ad esempio, da mutui erogati e non utilizzati, per la costruzione di questi due edifici, e in tal senso l’amministrazione si è già attivata per la regolarizzazione contabile;

(d) la difficoltà della Corte dei Conti ad effettuare i controlli e le criticità riscontrate dalla stessa “nell’operazione di riaccertamento straordinario dei residui” è la medesima difficoltà che da qualche mese la stessa amministrazione sta riscontrando a causa della grave carenza di personale e relativa impossibilità di ripristino dell’organico nonché della oggettiva difficoltà a recuperare informazioni puntuali su fatti estranei – come detto – a questa amministrazione e risalenti, in alcuni casi, a 12 anni fa. A questo riguardo la Corte dei Conti conferma la bontà del progetto amministrativo perseguito da Uniti per Camparada attraverso l’Unione Prime Terre di Brianza, affermando che “la gestione comune di servizi costituisce, specie per i comuni di ridotte dimensioni come Camparada, lo strumento principale per far fronte alla riduzione di risorse conseguenti all’imposizione dei nuovi vincoli più stringenti di finanza pubblica”;

(e) la Corte dei Conti afferma chiaramente in delibera che “le misure fino ad ora intraprese… consentono, allo stato degli atti, di escludere la presenza di criticità tali da compromettere l’immediato mantenimento degli equilibri di bilancio del Comune”: l’Amministrazione attuale è certa di non aver causato alcun danno erariale e convinta di poter dimostrare il proprio corretto comportamento, come da sempre affermato in tutte le sedi istituzionali e non;

(f) Uniti per Camparada è fortemente impegnata non solo a completare il processo di regolarizzazione richiesto dalla Corte dei Conti, ma anche a fare chiarezza rispetto alle poste pregresse, non escludendo a priori alcuna azione volta all’accertamento di eventuali responsabilità e l’eventuale recupero di somme indebitamente pagate.

A stretto giro di posta la replica della civica  “Per Camparada”

A seguito della delibera della Corte dei Conti trasmessa il 22 novembre 2017 e del comunicato alla cittadinanza dell’Associazione “Uniti per Camparada”, associazione omonima nata per sostenere il gruppo consiliare di maggioranza, associazione che invia comunicati in difesa dei suoi protetti senza mettere neppure la firma del suo Presidente

RILEVIAMO QUANTO SEGUE

1)  E’ vero che è stato ripristinato l’esercizio finanziario dell’ attività ordinaria in seguito al percorso imposto al Comune dalla Corte dei Conti, Comune che però non è stato certamente solerte ed esaustivo nel produrre nei tempi stabiliti i documenti necessari.

2) Ci stupiamo, ma nemmeno troppo, che nel comunicato di “Uniti per Camparada” non si faccia cenno dei debiti contratti dal 2011 ad oggi (due amministrazioni a guida Carniel) nei confronti di altri Enti quali il Comune di Usmate-Velate, il Comune di Lesmo, il Consorzio Scuola Media e l’Unione “Prime terre di Brianza” per un totale di euro 138.378

3) E’ vero che alcune anomalie finanziarie emerse sono riconducibili alle amministrazioni precedenti, ma a tutte, a partire da quella attuale fino a quelle degli anni ’90 del secolo scorso.

4) Rimaniamo perplessi nel constatare che atti amministrativi, quali delibere di Giunta, risalenti anche al 2015 (concernenti situazioni finanziarie dell’Ente), vengano pubblicate all’Albo, per mera dimenticanza, solo nel 2017.

5) Restiamo in attesa di vedere questo iter concludersi con le prescrizioni dettate dalla Corte dei Conti con la chiusura dell’esercizio finanziario al 31/12/2017.

6) E’ uso comune di questa Amministrazione attribuire sempre e solo ad altri le responsabilità di situazioni complesse, quando sappiamo bene che l’attività di ciascuna amministrazione non termina con la fine del mandato, ma prosegue, si riprende, si conclude nelle successive.

7) Ciò che di positivo è stato realizzato dalle Amministrazioni guidate dal Sindaco Carniel non può essere comparato con le scelte importanti per una piccola comunità come la nostra attuate, anche fra tante difficoltà, dalle Amministrazioni precedenti di cui abbiamo fatto parte:
realizzazione del nuovo municipio
realizzazione della nuova scuola primaria ( portata a termine anche dal punto di vista contabile dalla prima Amministrazione Carniel)
ampliamento del cimitero
riqualificazione dei giardinetti
riqualificazione della vecchia sede municipale ( attuale centro civico e sede dell’ufficio di Poste Italiane)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità