Problemi nell'istituto di via Mantegna

Bimbi al freddo alla scuola materna di Arcore: intervengono i tecnici

Da diverse settimane la caldaia è malfunzionante. Oggi a scuola è stato inviato un tecnico della casa costruttrice della caldaia per verificare la necessità di sostituzione di alcune parti

Bimbi al freddo alla scuola materna di Arcore: intervengono i tecnici
Cronaca Vimercatese, 15 Dicembre 2020 ore 12:20

Ogni mattina è un’incognita. Farà freddo il classe? Oppure la caldaia funzionerà a dovere? Sono le domande che ogni giorno si pongono i genitori dei piccoli allievi della scuola dell’infanzia di via Mantegna ad Arcore, dove a causa della caldaia malfunzionante, riuscire a mantenere una temperatura accettabile è un’impresa.

Bimbi al freddo alla scuola materna di Arcore

I disagi per i piccoli durano ormai da qualche settimana e nonostante l’intervento di diversi tecnici l’allarme freddo non è ancora rientrato. Anche questa mattina, martedì 15 dicembre, come segnalato dai genitori di alcuni bambini in un post sul gruppo Facebook “Sei di Arcore se…” il riscaldamento non funziona con ovvie ripercussioni per i piccoli che rischiano di ammalarsi e per i genitori che si trovano all’ultimo minuto a scegliere una sistemazione di fortuna per i figli, magari dai nonni.

“Ritengo assurdo che i bambini debbano subire questa situazione – scrive un genitore sempre sulla pagina Facebook cittadina – dovrebbero avere il diritto di frequentare un ambiente che sia accogliente in tutte le sue sfaccettature, temperatura compresa. Non è ammissibile sperare che provvidenzialmente il sistema non si blocchi o correre ai ripari con interventi che, evidentemente, lasciano il tempo che trovano o che comunque non sono sufficienti a garantire una stabilità nel funzionamento del riscaldamento”.

Il colloquio con il vice sindaco e l’intervento dei tecnici

Intanto questa mattina alcuni genitori sono riusciti ad avere un breve colloquio con l’assessore Paola Palma  spiegando le principali problematiche incontrate nelle ultime settimane.

A scuola invece è stato inviato un tecnico della casa costruttrice della caldaia per verificare la necessità di sostituzione di alcune parti. Se questo non fosse sufficiente si dovrà procedere alla sostituzione della caldaia con conseguente chiusura della Scuola. In questo caso la decisione verrà prontamente comunicata a tutti i genitori.

TORNA ALLA HOME 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità