Cronaca

Bimbo si ferisce a scuola coi chiodi del cantiere

La mamma del bimbo: "La scuola dovrebbe essere un luogo sicuro, dove i bambini imparano a socializzare. E invece il mio cucciolo si è trafitto un piede".

Bimbo si ferisce a scuola coi chiodi del cantiere
Cronaca Monza, 27 Ottobre 2017 ore 14:45

Bimbo si ferisce alla primaria Manzoni

"Dovrebbe essere un luogo sicuro, dove i bambini imparano a socializzare e dal quale parte il loro viaggio verso la maturità. E invece il mio cucciolo si è trafitto un piede con un chiodo arrugginito di cinque centimetri".

Rabbia, paura e delusione nelle parole di Emanuela Carsani, dopo l’incredibile vicenda che ha visto vittima il figlio, che frequenta la quarta alla primaria Manzoni di Sant’Albino. La vicenda ha davvero dell’incredibile: in pratica gli operai del cantiere per la sistemazione del tetto del plesso hanno lasciato un buon numero di scarti nel cortile della scuola. Tra questi, anche pezzi di legno con infissi pericolosissimi chiodi arrugginiti.

"Non potevo credere ai miei occhi"

"Provate a immaginare cosa significhi ricevere una telefonata e sentire dall’altra parte dell’apparecchio che il tuo bambino è gravemente ferito - ha raccontato ancora sconvolta la donna - Sono uscita rapidamente dall’ufficio per fiondarmi a scuola. Non potevo credere ai miei occhi: il chiodo era penetrato parecchi centimetri nel piede di mio figlio. E non lo si poteva estrarre senza l’intervento di un chirurgo".

Lo stesso incidente anche a un altro bimbo

La corsa in ospedale, la paura e il dolore negli occhi del bambino, la cui unica colpa è stata stata quella di correre spensierato nel cortile della sua scuola. "Ho saputo che anche un altro bimbo, lo stesso giorno, ha calpestato un chiodo - ha proseguito la donna - Ma a lui è andata meglio perché l’ha preso con la gomma della scarpa dalla parte della capocchia e quindi non si è ferito".

"Oltre alla negligenza degli operai, purtroppo anche la scuola ha le sue responsabilità" - ha spiegato la mamma. "So che le maestre avevano segnalato la situazione al Comune e poi si erano date da fare per ripulire. Ma l’incidente purtroppo è successo comunque e poteva anche andare peggio. In queste condizioni, con tutti quei chiodi in giro, non ci si può prendere la responsabilità di portare fuori i bambini a giocare. E’ una follia".

"Il responsabile dovrà essere punito"

"Ora mio figlio dovrà prendere antibiotici per almeno una settimana - ha concluso la mamma - E non può appoggiare il piede perché gli fa molto male. Quanto è successo è inaccettabile. Ovviamente ci riserviamo il diritto di procedere per vie legali, perché il responsabile di questo incidente dovrà essere punito".

Seguici sui nostri canali
Necrologie