Menu
Cerca
Cronaca

Bonifico da 30mila euro insospettisce il bancario che sventa truffa

Un fantomatico scrittore americano ha fatto credere all'anziana monzese di avere bisogno di soldi per un'operazione al cuore

Bonifico da 30mila euro insospettisce il bancario che sventa truffa
Cronaca Monza, 23 Aprile 2021 ore 11:15

Bonifico da 30mila euro insospettisce il bancario che sventa truffa. E’ accaduto mercoledì 21 aprile 2021 a Monza, quando un’ottantenne, recatasi allo sportello di un istituto bancario di piazza Trento e Trieste, ha chiesto di poter inviare all’estero una somma di notevole entità.

Bonifico da 30mila euro insospettisce il bancario

Erano circa le 12.20 quando il responsabile dello sportello ha segnalato come all’interno della banca vi fosse una donna di circa 80 anni che stava cercando di effettuare un bonifico all’estero da 30mila euro.  Il dipendente, conoscendo la donna, le ha chiesto il motivo di tale operazione e lei gli ha risposto che avrebbe voluto aiutare un fantomatico scrittore americano che doveva essere operato a cuore. “Senza il mio aiuto muore”, ha detto sconsolata.

L’impiegato ha cercato di spiegarle che, con ogni probabilità, si trattava di una truffa, ma lei insisteva col voler procedere. A quel punto il dipendente ha avvisato la direttrice della banca che a sua volta ha chiamato la Polizia di Stato.

La ricostruzione della Polizia

Gli agenti hanno ascoltato l’anziana che ha raccontato loro come, mesi addietro, mentre seguiva su Youtube il concerto di un famoso violinista americano, fosse stata contattata da un tale Chris Roberson che si è qualificato come un noto scrittore statunitense e come avesse iniziato ad attaccare bottone con la scusa della comune passione per la musica.

I due hanno quindi iniziato a chattare sulla piattaforma Hangout. Presa confidenza, l’uomo si è fatto prima mandare 7mila euro per un viaggio che avrebbero dovuto fare insieme in Grecia, per poi dirle che avrebbe avuto bisogno di altri soldi (30mila euro) per un intervento al cuore. “Prima mi opero, prima partiamo per la Grecia”, le ha detto per convincerla a procedere col bonifico.

Visto che l’anziana era tutt’altro che propensa a desistere dal suo intento, gli agenti hanno chiamato il figlio che, precipitatosi in banca, l’ha convinta a lasciar perdere.

 

Necrologie