Botti in Villa e nel Parco, vertice in Comune

Botti in Villa e nel Parco, vertice in Comune con Enpa e Movimento Animalista. Il sindaco: "Non lo sapevamo, non accadrà più"

Botti in Villa e nel Parco, vertice in Comune
Monza, 18 Dicembre 2018 ore 13:21

Botti in Villa e nel Parco, vertice in Comune.

Il fatto

Dopo le polemiche per la festa privata che si è svolta sabato in Villa Reale con tanto di musica e spettacolo pirotecnico, nella serata di ieri si è tenuto un vertice in Comune tra sindaco e assessore all’Ambiente da una parte ed Enpa e Movimento animalista dall’altra. Sul tavolo le criticità emerse sabato con le lamentele per il disturbo creato agli animali presenti nel Parco, nei Giardini e così pure i rischi per manto erboso e alberature.

Il vertice

“Il sindaco Dario Allevi – spiegano i responsabili delle associazioni, Giorgio Riva e Barbara Zizza – ha chiarito che le autorizzazioni rilasciate dalla Prefettura e Questura non lasciavano spazio di scelta al Consorzio Parco e Villa Reale, poiché tra gli eventi accordati al privato gestore della Villa vi era anche, con tanto di tariffario, la possibilità di organizzare fuochi di artificio”. Nel faccia a faccia, il primo cittadino ha spiegato di non essere stato informato dell’evoluzione degli eventi e ha promesso che al più presto verrà tolta la possibilità ai privati di effettuare fuochi artificiali all’interno dell’area del Parco e della Villa Reale. Da parte sua, l’assessore a Territorio e Ambiente, Martina Sassoli ha garantito l’impegno di mettere in calendario al più presto un tavolo di confronto nel quale si parlerà di tutela selvatici con la presenza anche di soggetti competenti dell’Amministrazione del Parco di Monza.

La posizione di Enpa e Movimento animalista

“Non c’era da parte nostra alcun intento polemico personale nei confronti né del sindaco Allevi né dell’assessore Sassoli né tantomeno dell’Amministrazione comunale – aggiungono Riva e Zizza – ma solo la preoccupazione per lo stress causato agli animali da un evento imprevisto e, da quanto abbiamo saputo, addirittura sconosciuto all’Amministrazione. È stato alt ribadito il più grande apprezzamento per il percorso condiviso che questa amministrazione ha fino a qui compiuto con le associazioni animaliste del territorio, percorso che non vuole essere messo in discussione da un episodio increscioso”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia