BrianzAcque chiede ai sindaci ordinanza salva acqua

Un invito ai 55 primi cittadini della Provincia MB e a Cabiate per evitare gli sprechi e limitare i consumi.

BrianzAcque chiede ai sindaci ordinanza salva acqua
Vimercatese, 25 Giugno 2019 ore 11:14

BrianzAcque chiede ai sindaci ordinanza salva acqua. Un invito ai 55 primi cittadini della Provincia di Monza e della Brianza (e a Cabiate, comune in provincia di Como servito dalla società), per evitare gli sprechi e limitare i consumi.

BrianzAcque chiede ai sindaci ordinanza contro gli sprechi di acqua

Gestire l’acqua potabile in modo razionale e consapevole è importante. Lo è ancor di più durante i mesi estivi quando notoriamente  i consumi di questo bene, essenziale e prezioso, tendono ad aumentare. E così, come ogni anno, BrianzAcque si è rivolta alle Amministrazioni dei 56 comuni soci affinché ne regolamentino l’uso.

Con una nota scritta, la monoutility del servizio idrico integrato della Brianza, è tornata a proporre ai primi cittadini l’emissione di specifiche ordinanze anti spreco che, di giorno, proibiscano l’utilizzo della risorsa idrica proveniente dall’acquedotto al fine di tutelarla per gli utilizzi primari destinati al consumo umano e igienico sanitario. Nei Comuni che accetteranno di aderire all’invito con l’introduzione del provvedimento,  dalle 6 della mattina alle 22 della sera, sarà vietato utilizzare acqua per innaffiare orti, giardini e superfici a verde, per lavare autoveicoli e per altri usi non essenziali. Le misure cautelative scatteranno da lunedì 1 luglio e resteranno in vigore ininterrottamente fino a domenica  15 settembre.

“Diventiamo custodi dell’acqua”

Enrico Boerci,  presidente di BrianzAcque

Valutando positivamente il riscontro ottenuto da parte dei tanti Sindaci soci che, l’anno scorso, hanno dato corso all’ordinanza , il presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci, rilancia: “L’acqua è una risorsa limitata e tutti noi dobbiamo divenirne custodi. A volte, bastano davvero piccoli gesti. Anche a livello domestico si può perseguire una gestione sostenibile dell’ H2O  creando nuovi equilibri tra risorsa idrica, bisogni primari dell’uomo, dello sviluppo e dell’ambiente”.

Nella lettera di richiesta della misura “salva acqua” il direttore tecnico, Ludovico Mariani, mette in guardia i primi cittadini“Pur se al momento non abbiamo problemi di approvvigionamento idrico, è opportuno limitare i picchi di consumo, soprattutto nella fascia serale quando possono verificarsi eccessi di contemporaneità di utilizzo dovuti all’irrigazione del verde”.

BrianzAcque, non esclude di proporre limitazioni più restrittive nel corso della stagione estiva 2019 se e qualora dovessero verificarsi situazioni di carenza idrica locale. Invita i sindaci a divulgare l’informazione alla cittadinanza a scopo di sensibilizzazione e a darne notizia alle forze dell’ordine competenti territorialmente affinché l’ordinanza venga rispettata.

TORNA ALLA HOME

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia