Brugora in Festa compie venticinque anni VIDEO

La tradizionale manifestazione all'ombra del monastero partirà il 22 giugno

Caratese, 15 Giugno 2018 ore 14:33

Un quarto di secolo. E’ un traguardo di tutto rispetto quello raggiunto in questo 2018 dalla “Brugora in Festa”. La tradizionale manifestazione partirà venerdì 22 giugno all’ombra del monastero della località besanese.

Due fine settimana di festa a Brugora

Tutto è ormai pronto per l’inizio, fissato per venerdì 22 giugno. Ci sono gli stand e il palco allestiti nella piazza sulla quale si affaccia il monastero con la chiesa dei Santi Pietro e Paolo; i volontari (una quarantina quelli al lavoro); il programma e l’intento benefico. Il ricavato, infatti, andrà in azioni solidali e alla conservazione della chiesa della località.
“Ringrazio di cuore tutti coloro che ogni anno ci danno una mano”, ha affermato Giuseppe Paleari, presidente dell’Associazione Santi Pietro e Paolo, al timone della manifestazione. “Siamo riusciti ad arrivare fino ad oggi ma per il futuro, per garantire la sopravvivenza della nostra manifestazione, abbiamo bisogno di forze nuove”.

Tornando al programma, si parte venerdì 22 giugno per finire martedì 3 luglio. In mezzo dieci appuntamenti di musica, buon cibo, cultura e spiritualità.

Musica in piazza

In calendario, come tradizione vuole, le serate all’insegna delle note, a partire dalle 21.
Latino americano con Impero Latino per il taglio del nastro (venerdì 22); l’orchestra spettacolo Mario Ginelli (sabato 23); il revival tutto tricolore con la cover band Tributo Italiano (domenica 24); i seguitissimi «Cani sciolti» (lunedì 25). Giovedì sera, 28 giugno, una vera chicca: il concerto jazz di Alessandro Rossi Quartet Emancipation nel chiostro dell’ex monastero a cura dell’Amministrazione comunale. Venerdì il palco sarà degli Italian Blues Brother Band, sabato dell’Orkextra Europa. Domenica 1 luglio, protagonista niente meno che il re del pop, con il tributo a Michael Jackson; mentre lunedì 2 luglio un altro re, tutto italiano, Jovanotti con la band Jovanotte. Il gran finale di martedì 3 luglio è stato affidato all’orchestra spettacolo Walter Pina Orchextra.

Ci sarà anche monsignor Delpini

Domenica 24 giugno, alle 8,30, l’atteso raduno delle auto storiche, arrivato all’undicesima edizione.
Giornata speciale domenica 1 luglio. La messa delle 10,30, con il tradizionale “balon che brusa”, sarà celebrata da monsignor Mario Delpini (cancellata l’Eucarestia a Montesiro). Accanto all’arcivescovo di Milano ci sarà un grande amico di Brugora, don Piergiorgio Fumagalli. L’ex parroco di Montesiro festeggerà il suo 80esimo compleanno.

Buon cibo e musica

Come ogni anno, non mancherà il buon cibo. Ogni sera di apertura (unica eccezione giovedì 28 giugno) “Brugora in festa” offrirà il servizio bar e cucina con trippa, costine, salamelle, stinchi…
Da sabato 26 giugno a domenica 1 luglio, la sala del coro ospiterà la mostra “Ritorno al Lachor”, dedicato all’ospedale di Piero e Lucille Corti. Orari: da lunedì a sabato dalle 15 alle 19; domenica dalle 10 alle 19.
E, per finire, martedì 1 luglio l’estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi.
Per ogni informazione: www.brugora.org. E’ attiva anche la pagina Facebook “Brugora in Festa”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia