Cacca di cane davanti a scuola, è caccia al padrone incivile

Ogni mattina lascia la popò davanti alla primaria di Copreno, vigili e residenti sono sulle sue tracce.

Cacca di cane davanti a scuola, è caccia al padrone incivile
Seregnese, 08 Maggio 2018 ore 09:06

Ogni mattina, puntuale come un orologio svizzero, lascia la cacca del suo cane davanti all’ingresso della scuola primaria di Copreno, così il sindaco di Lentate sul Seveso Laura Ferrari ha incaricato gli agenti della Polizia locale e i residenti di andare a caccia del padrone incivile.

Cacca di cane in città, un problema da risolvere

Il primo cittadino lo ha dichiarato durante la sua intervista live trasmessa sul gruppo Facebook «Succede a Lentate». Quello delle deiezioni canine disseminate in varie zone della città è un tema caldo, soprattutto dopo l’ultimo Consiglio comunale, durante il quale il consigliere del Partito Democratico Gianfranco Borin aveva suggerito di avviare un apposito servizio per la raccolta delle feci dei quattro zampe, inserendo i costi nella Tassa rifiuti. “Dato che il problema esiste, non è il caso di prevedere nel servizio di nettezza urbana l’attività di pulizia dei marciapiedi, dei parcheggi, delle aree adiacenti agli edifici pubblici? A volte camminare per Lentate diventa davvero difficoltoso – ha dichiarato l’ex assessore della Giunta Rivolta – Suggerisco di attivare un servizio ad hoc. chiedendo a Econord di prevederlo. Ovviamente questo avrà un costo, da inserire nella Tari. Tutti pagheremo di più, ma almeno avremo un paese più pulito”. “Non mi sembra corretto che debbano pagare tutti i lentatesi per la maleducazione di alcuni proprietari di cani – il commento in diretta Facebook del sindaco – Abbiamo provveduto a installare nuovi contenitori per le deiezioni canine in ogni frazione, ma il problema non si è risolto”. Ha quindi ricordato che “quando ero assessore avevo lanciato una campagna di sensibilizzazione, ma ora penso che non sia sufficiente, è necessario proprio capire perché le persone decidono di comportarsi così”. E sulle sanzioni: “Il problema è che bisogna cogliere i responsabili in flagrante e non sempre è facile”.

Polizia locale sulle tracce del padrone incivile a Copreno

Come nel caso dell’incivile di Copreno, che ogni mattina lascia il “ricordino” del suo cane davanti alla scuola primaria. “Ho chiesto al comandante della Polizia locale e anche ai residenti di indagare, ma purtroppo finora non si è riusciti a capire chi è, probabilmente perché esce troppo presto con il cane”, ha aggiunto il sindaco. Se di per sé è fastidioso imbattersi nella “popò” di Fido, la maleducazione di certi padroni lascia ancora di più una sensazione di amarezza quando non si ferma nemmeno di fronte a un luogo frequentato dai più piccoli. E parrebbe che fino a due anni fa la cacca venisse lasciata davanti alla materna di Copreno, a pochi passi dalla primaria, anche se ovviamente è impossibile stabilire se fosse sempre il frutto dell’inciviltà della stessa persona. Intanto le “indagini” della Polizia locale proseguono, con la collaborazione dei residenti. Se il responsabile dovesse essere colto sul fatto, si beccherebbe una multa da 52 euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia