Cade dal motorino per colpa di una buca e chiede 60mila euro al Comune

La ragazza ha subito danni fisici ma soprattutto a livello psicologico.

Cade dal motorino per colpa di una buca e chiede 60mila euro al Comune
Vimercatese, 01 Maggio 2018 ore 09:00

Era caduta dal motorino per colpa delle buche sul manto stradale mentre andava a scuola. E’ rimasta invalida al 13% ed ora chiede un maxi risarcimento al Comune di Villasanta per 60mila euro.

La storia di Marta

Una vera e propria odissea quella che sta tutt’ora vivendo la 21enne concorezzese Marta Bertini. L’incidente risale al 29 maggio del 2014 quando l’allora studentessa 17enne, mentre percorreva la carreggiata di Viale Monza, a Villasanta, provenendo da Concorezzo, a bordo del suo ciclomotore «Piaggio» per raggiungere l’istituto Mapelli. E’ caduta dal suo motorino a causa delle buche presenti sulla carreggiata all’altezza della ditta Rovagnati. Domani, mercoledì, è fissata la prima udienza in Tribunale a Monza.

La richiesta dei danni

A determinare la somma di 60mila euro come richiesta di risarcimento danni non è solo il calcolo dell’invalidità permanente, attestata al 13%, e dei danni fisici procurati dalla caduta ma, soprattutto, dei danni psicologici. La storia completa di Marta in edicola oggi con il Giornale di Vimercate sfogliabile anche online su pc, tablet e smartphone.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia