Calcio in lutto per Mino Favini, “Il mago di Meda”

Si è spento a 83 anni, fu attaccante e un grande scopritore di talenti.

Calcio in lutto per Mino Favini, “Il mago di Meda”
Seregnese, 23 Aprile 2019 ore 12:30

Calcio in lutto per Mino Favini. “Il mago di Meda”, come era soprannominato, si è spento oggi, martedì 23 aprile 2019, a 83 anni.

Lutto per Mino Favini

Con Favini se n’è andato un vero e proprio punto di riferimento nel mondo del calcio, un grande maestro che ha dato tanto ai giovani.  E’ stata una figura fondamentale non solo per l’Atalanta, di cui è stato responsabile del settore giovanile per quasi 25 anni, ma per tutto il calcio italiano.

Da attaccante a scopritore di talenti

Da attaccante a scopritore di talenti, Favini ha giocato con il Meda, Como, Brescia, Atalanta e Reggiana, ottenendo buoni risultati. Anche se ha raggiunto l’apice come maestro dei giovani calciatori, prima al Como e poi nel laboratorio di Zingonia.

Un “padre” per i suoi ragazzi

E’ stato come un “padre” per i suoi ragazzi. Tra i tanti campioni che ha scoperto, consigliandoli e valorizzando i loro punti di forza, ci sono Borgonovo, Zambrotta, Matteoli, Morfeo, Pazzini, BonaventuraCaldara Conti. Ma anche tanti altri che custodiranno sempre i suoi preziosi insegnamenti. Proprio per la sua capacità di “scovare” futuri campioni è stato soprannominato “Il mago di Meda”: proprio nella squadra di calcio della città brianzola di cui era originario aveva infatti giocato agli esordi della sua carriera.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia