Cronaca
Comunita' in lutto

Caponago piange la scomparsa di don Luigi Didoni

Era arrivato in paese nel 1973 e per 35 anni ha ricoperto il ruolo di parroco. Proprio oggi, 28 giugno, avrebbe festeggiato i 64 anni di sacerdozio.

Caponago piange la scomparsa di don Luigi Didoni
Cronaca Vimercatese, 28 Giugno 2020 ore 09:00

Comunità di Caponago in lacrime per la scomparsa di don Luigi Didoni.

Il sacerdote si è spento ieri, sabato, all'età di 89 anni e la notizia è stata accolta con profonda tristezza e commozione dai fedeli e non solo, visto che don Luigi ha scritto importanti pagine di storia per tutto il paese. E proprio oggi, domenica 28 giugno, avrebbe festeggiato i 64 anni di sacerdozio.

Parroco per 35 anni

Classe 1931 e originario di Macherio, don Luigi entrò in seminario a Seveso alla tenera età di 12 anni. Venne ordinato sacerdote nel 1956 e come incarico venne nominato vice Rettore al collegio "Ballerini" di Seregno, per poi essere trasferito sette anni più tardi a Cinisello Balsamo, dove divenne vicario parrocchiale delle tre frazioni della cittadina milanese. Nel 1973 poi la chiamata dell’allora Cardinale Giovanni Colombo, che nominò don Luigi parroco di Caponago: incarico che ricoprì per 35 anni, fino al 2008, quando rassegnò le proprie le dimissioni per sopraggiunti limiti di età.

A Caponago è sempre stato di casa

Con l'addio alla carica di parroco chiese e ottenne dal Cardinale Dionigi Tettamanzi di rimanere comunque a Caponago come sacerdote residente, mettendosi al servizio di quella comunità che lo aveva ormai adottato. Dal 2008 a oggi è sempre rimasto a disposizione del suo successore don Mauro Radice, svolgendo il proprio ministero con grande dedizione e profondo spirito di servizio. Fino alla giornata di ieri, quando il grande cuore di don Luigi ha cessato di battere.

 

Necrologie