Carabinieri, pesca grossa in stazione a Monza

Pesca grossa per i militari della Compagnia Carabinieri di Monza, che nei giorni scorsi nel corso degli abituali servizi di controllo in stazione si sono imbattuti in diversi malfattori

Carabinieri, pesca grossa in stazione a Monza
01 Aprile 2017 ore 17:18

Pesca grossa per i militari della Compagnia Carabinieri di Monza, che nei giorni scorsi nel corso degli abituali servizi di controllo in stazione si sono imbattuti in diversi malfattori.

In primis, a finire in manette è stato un 28enne pregiudicato di origine egiziana sul quale pendeva un ordine di carcerazione: ora ha finito di bighellonare fra via Arosio e piazza Castello, perché se ne starà al fresco per i prossimi cinque anni e mezzo perché condannato per ricettazione per reati commessi fra il 2012 e il 2015.

Un altro pregiudicato 35enne invece ha fatto insospettire gli uomini dell’Arma, che a casa hanno trovato il solito corredo fatto di bilancini di precisione, sacchetti, laccetti e… cocaina. Pure lui è finito a Sanquirico.

A completare il quadro ci hanno pensato due ragazzi appena maggiorenni del Senegal e del Gambia, denunciati per essersi rifiutati di fornire le generalità, più un altro della Sierra Leone per il quale la Questura aveva già decretato l’espulsione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia