Cronaca

Carabinieri, pesca grossa in stazione a Monza

Pesca grossa per i militari della Compagnia Carabinieri di Monza, che nei giorni scorsi nel corso degli abituali servizi di controllo in stazione si sono imbattuti in diversi malfattori

Carabinieri, pesca grossa in stazione a Monza
Cronaca Monza, 01 Aprile 2017 ore 17:18

Pesca grossa per i militari della Compagnia Carabinieri di Monza, che nei giorni scorsi nel corso degli abituali servizi di controllo in stazione si sono imbattuti in diversi malfattori.

In primis, a finire in manette è stato un 28enne pregiudicato di origine egiziana sul quale pendeva un ordine di carcerazione: ora ha finito di bighellonare fra via Arosio e piazza Castello, perché se ne starà al fresco per i prossimi cinque anni e mezzo perché condannato per ricettazione per reati commessi fra il 2012 e il 2015.

Un altro pregiudicato 35enne invece ha fatto insospettire gli uomini dell'Arma, che a casa hanno trovato il solito corredo fatto di bilancini di precisione, sacchetti, laccetti e... cocaina. Pure lui è finito a Sanquirico.

A completare il quadro ci hanno pensato due ragazzi appena maggiorenni del Senegal e del Gambia, denunciati per essersi rifiutati di fornire le generalità, più un altro della Sierra Leone per il quale la Questura aveva già decretato l'espulsione.

Necrologie