Carate Brianza, il don taglia cipresso: scatta la multa

I carabinieri del Gruppo Forestale di Milano erano intervenuti prima di Natale a Costa Lambro e hanno sanzionato il giardiniere incaricato dalla parrocchia.

Carate Brianza, il don taglia cipresso: scatta la multa
Caratese, 15 Febbraio 2019 ore 13:25

Il don incarica un giardiniere di fiducia di tagliare un cipresso che rischiava di schiantarsi al suolo ma non aveva le autorizzazioni per farlo e così scatta la multa. E’ successo a Costa Lambro, frazione di Carate Brianza.

Intervento dei carabinieri del Gruppo forestale

I carabinieri del Gruppo Forestale di Milano hanno sanzionato l’intervento di abbattimento di uno dei tre esemplari di cipressi dell’Arizona che faceva da cornice alla statua della Madonnina ubicata nel triangolo verde all’angolo tra via Cascina Veduggio e via Sabotino a Costa Lambro. Nei giorni scorsi all’Albo pretorio è stata pubblicata la determina del funzionario Alberto Crippa, responsabile del settore Polizia locale e Polizia amministrativa del Comune, che incassa la somma di 104 euro, corrispondente all’ammontare della sanzione elevata il 18 dicembre 2018 dai carabinieri intervenuti prima di Natale su segnalazione di una residente.
«Quella porzione di terreno – spiega al Giornale di Carate l’assessore all’Ambiente, Alessandro Terraneo (Lega) – è in realtà di proprietà comunale, come è stato poi appurato. Il parroco di Costa Lambro don Cesare Minotti pensando si trattasse fra l’altro di un’area di proprietà parrocchiale ha dato disposizioni per il taglio di quel cipresso di alto fusto preoccupato perché potesse da un momento all’altro schiantarsi e causare danni».

Sanzione al giardiniere

L’intervento del giardiniere C.G. non era sfuggito però all’occhio di alcuni cittadini che avevano chiesto subito l’intervento delle guardie ecologiche e poi dei carabinieri del Gruppo forestale che hanno elevato il verbale. Del taglio «sospetto» si era fatto portavoce con una segnalazione anche il consigliere del Pd, Giampiero Sirtori nei giorni successivi all’abbattimento del cipresso. In mancanza di autorizzazione al taglio – come previsto dall’articolo 35 del Regolamento del Verde comunale del comune di Carate – è scattata così l’inevitabile sanzione pari a 104 euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia