Carate Brianza, ruba energia elettrica: arrestato

Accusato di furto aggravato e processato per direttissima in Tribunale a Monza, il 32enne ha chiesto il rito abbreviato.

Carate Brianza, ruba energia elettrica: arrestato
Caratese, 16 Dicembre 2018 ore 08:34

Arrestato per furto di energia: è successo in settimana a Carate Brianza.

Da tempo aveva deciso di non pagare più le bollette dell’energia elettrica ma continuava a beneficiarne abusivamente. Un trentaduenne residente in città è stato arrestato mercoledì dai carabinieri con l’accusa di furto aggravato e continuato. In seguito ad una segnalazione giunta dall’ufficio tecnico dell’Aler (l’Azienda lombarda per l’edilizia residenziale), proprietaria dell’immobile dove vive il caratese, i militari hanno rinvenuto nell’alloggio occupato dall’uomo in via Lombardia un allaccio non autorizzato.

I carabinieri sono intervenuti su segnalazione di Aler

Da quasi tre anni, ormai, come è stato poi accertato, l’inquilino, classe 1986, già noto alle forze dell’ordine – aveva cessato il contratto con la società fornitrice ma continuava a usufruire della energia elettrica per il suo appartamento tramite un cavo collegato al quadro del contatore del complesso condominiale. La scoperta del collegamento abusivo gli è costata però l’arresto.

I militari, accompagnati dagli agenti della Polizia locale, hanno provveduto così a staccare l’allaccio irregolare. Processato giovedì mattina per direttissima in Tribunale a Monza, il 32enne di Carate Brianza ha chiesto il rito abbreviato. Dovrà tornare in Aula davanti al giudice il prossimo 16 di maggio.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia