Carate tra il verde e l’antico: domenica mattina la camminata con i Marciacaratesi

Il percorso della corsa podistica prevede, l’attraversamento di numerosi parchi, ville antiche e cascine. Si punta a battere il record del 2014 con 7885 partecipanti

Carate tra il verde e l’antico: domenica mattina la camminata con i Marciacaratesi
Cronaca 12 Ottobre 2017 ore 08:08

Torna la camminata non competitiva «Carate tra il verde e l’antico», giunta quest’anno all’edizione numero 37. Al via domenica mattina 15 ottobre con partenza libera dalle 7,45 fino alle 10 dall’interno della residenza «Il Parco» di viale Garibaldi. Il percorso della corsa podistica prevede, l’attraversamento di numerosi parchi, ville antiche e cascine, e l’ottima e consolidata organizzazione del gruppo sportivo dei Marciacaratesi. Sono previsti percorsi da 6, 13, 17, 25 e 31 chilometri.

In ricordo di tanti amici e collaboratori scomparsi

La camminata si svolge in ricordo del presidente onorario Giuseppe Sala, del segretario Giorgio Molteni e del consigliere Alberto Alberti.
«Sull’esempio chi ci ha lasciato per sempre continueremo a proporre lo sport non competitivo – ci ha detto Silvio Redaelli che ha raccolto il testimone di segretario del compianto Molteni – Sono contento che il comune ci abbia rilasciato il nulla osta per il tratto di sentiero da Agliate e Realdino recentemente chiuso per un cedimento. Ci auguriamo che i nostri sforzi per rendere il cammino più agevole ai podisti sia premiato dal tempo e da un nuovo record di partecipanti».

Si corre tra parchi e ville storiche

La manifestazione, che avrà luogo anche in caso di pioggia, proporrà come in passato l’attraversamento di giardini e parchi di ville pubbliche e private aperte per l’occasione. In particolare si tratta delle attigue ville Confalonieri e Cusani, Rovella e Beldosso ad Agliate, Rossini a Briosco e Stanga Busca a Costa Lambro. Lungo l’itinerario più breve anche la Basilica romanica e il suo battistero dell’XI secolo e le famose Grotte di Realdino fino a mezzo secolo fa meta turistica dei milanesi. Al percorso più breve di 6 chilometri disegnato interamente nel territorio caratese si affiancano quelli più impegnativi che consigliamo ai camminatori più allenati che interessano anche i comuni di Briosco, Besana, Triuggio ed Albiate. Lungo itragitti ci saranno generosi punti di ristoro tra cui quello gestito dall’Avis nel parco Cusani con pane con l’uva, torta paesana e vino bianco a cui si aggiunge da quest’anno quello della Pro Loco in territorio triuggese. Altra graditissima novità la distribuzione di integratori da parte dello sponsor Named Sport di Lissone sui percorsi più lunghi. A tutti i partecipanti sarà consegnata indifferentemente dal tempo impiegato e dal percorso scelto un power bank per poter fare ricariche telefoniche.

Il record da battere

Tra gli obbiettivi degli organizzatori c’è anche il tentativo di battere il numero record di 7885 partecipanti raggiunto nel 2014. Le iscrizioni si raccolgono in diversi punti della città: in sede dai Marciacaratesi, da Lory Mille Idee in via Sant’Ambrogio, Officina della stampa in via Matteotti, Valtorta Merceria in corso Libertà, Torrefazione Moka Riz in via Cusani, Carta Più in via General Cantore, nei punti vendita Maxi Sport di Merate, Lissone e Sesto ma anche direttamente al mattino, prima della partenza, limitatamente però alla disponibilità di iscrizioni

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità