Menu
Cerca
Il punto sulla pandemia

Carnate: casi Covid sempre molto alti, l’allarme del sindaco

Attualmente sono 85 i carnatesi positivi al Covid: una decina di loro è ricoverata in ospedale

Carnate: casi Covid sempre molto alti, l’allarme del sindaco
Cronaca Vimercatese, 18 Marzo 2021 ore 15:43

Carnate: casi Covid sempre molto alti, l’allarme del sindaco Daniele Nava in occasione dell’ultimo aggiornamento pubblicato nella giornata odierna.

Carnate: casi Covid sempre molto alti, l’allarme del sindaco

I dati sui contagi Covid diramati dal primo cittadino Daniele Nava restano ancora molto alti. Il bollettino di Ats indica che attualmente sono 85 i cittadini positivi al virus, anche se potrebbero essere di più visto che i numeri sono fermi a un paio di giorni fa. Di loro, 34 sono di età compresa tra i 60 e i 90 anni; 22 tra i 40 e i 60; 15 tra i 20 e i 40, mentre sono ben 15 i positivi tra gli 0 e i 20 anni.

“La situazione è ancora molto preoccupante – l’allarme del primo cittadino – Almeno una decina di nostri concittadini sono ricoverati in ospedale, di cui due o tre i  Terapia Intensiva. Anche le società sportive e le scuole sono state colpite, segnale che a oggi, purtroppo, non esiste un luogo sicuro in cui il virus non circola. A tutti loro va il nostro affetto, il nostro conforto e il nostro abbraccio: non deve in alcun modo scattare una caccia all’untore.”

Scuole e parchi chiusi

Il sindaco Nava ha poi confermato l’intenzione di lasciare scuole e parchi gioco chiuse nonostante le richieste degli alunni, dei ragazzi e delle famiglie.

“Ho accolto con piacere la lettera inviata da alcuni professori e dagli studenti, ma in questo momento non ci sono le condizioni per la riapertura delle scuole: la sicurezza di tutti noi è la priorità. Per questo motivo anche i parchi attrezzati resteranno chiusi come da ordinanza. Per il momento rimarrà aperto solo il parco di Villa Banfi. E’ però importante che ciascuno di noi segua con attenzione tutte le disposizioni in materia di salute pubblica: solo così ne usciremo al più presto”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli