Cronaca
Funerale

Carnate si ferma per porgere l'ultimo saluto a don Giovanni

Moltissime le persone che hanno partecipato al rito questa mattina. Tra loro, anche diversi esponenti della comunità musulmana molto legati all'ex parroco.

Carnate si ferma per porgere l'ultimo saluto a don Giovanni
Cronaca Vimercatese, 24 Dicembre 2021 ore 13:10

Carnate si ferma per porgere l'ultimo saluto a don Giovanni Verderio. In moltissimi hanno voluto partecipare ai funerali dell'amatissimo ex parroco, scomparso nella serata di mercoledì 22 dicembre 2021.

Carnate si ferma per porgere l'ultimo saluto a don Giovanni

Le esequie sono state celebrate nella mattinata di oggi, venerdì 24 dicembre 2021, all'interno della chiesa parrocchiale che lo stesso don Giovanni ha servito con umiltà, coraggio e dedizione per quasi trent'anni, dal 1988 al 2016. A officiare il rito, il vicario episcopale monsignor Luigi Stucchi, che ha dato lettura di una missiva inviata direttamente dall'arcivescovo di Milano Mario Delpini per porgere le proprie condoglianze alla comunità carnatese in questo momento di dolore. Sulla bara, posta ai piedi dell'altare, la tradizionale veste bianca del sacerdozio, mentre all'interno insieme al feretro è stato posizionato anche il basco, l'inseparabile cappello di don Giovanni e simbolo della sua terra di provenienza.

"Grande esempio di amore incondizionato"

Presenti sull'altare, il decano di Vimercate don Angelo Puricelli e tutti i sacerdoti della comunità pastorale Madonna del Carmine, così come gli ex preti che nel corso del tempo hanno prestato il loro servizio accanto a don Giovanni.

"Don Giovanni ha sempre saputo bene come e dove donare la sua vita, testimoniare la presenza del Signore, illuminare, comprendere e soprattutto accogliere - le parole di monsignor Stucchi - Resta oggi nel nostro cuore il suo esempio di amore incondizionato verso il prossimo, di una vita offerta al Signore per il bene della sua gente. Don Giovanni è stato un testimone umile, generoso,  coraggioso e silenzioso: valori che ha incarnato anche quando le condizioni di salute hanno reso difficile e pesante portare avanti il suo servizio. E allora oggi siamo chiamati a raccogliere il grande dono che ci ha fatto restando in mezzo a noi, perché non sia sciupato, ma anzi sia fulcro della nostra logica di vita e di vocazione"

Il saluto della sua gente

Al termine della funzione anche il parroco don Adelio Molteni e Daniele Nava, sindaco di Carnate presente insieme a Lisa Mandelli collega di Usmate Velate, hanno voluto omaggiare don Giovanni con alcuni pensieri. Particolarmente toccante il discorso del primo cittadino, che ha posto l'accento non solo sulla grande amicizia stretta insieme al sacerdote nel corso del tempo, ma anche sul tema dell'accoglienza, principale motore che ha mosso l'operato pastorale del parroco emerito. Non è infatti un caso che ai funerali abbiano presenziato anche moltissime persone della comunità musulmana e l'imam di Carnate, Reda Afifi, tra i primi a salutare l'uscita del feretro dalla chiesa con i volti rigati di lacrime.

AMPIO SERVIZIO SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA A PARTIRE DA MARTEDI' 4 GENNAIO 2022

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie