Anche in tempo di Covid

C’è una Brianza che accoglie ed è pronta ad aiutare

"Ognuno di noi lo fa in maniera operosa e silenziosa nel rispetto della sofferenza dei molti che hanno bisogno di aiuto".

C’è una Brianza che accoglie ed è pronta ad aiutare
Cronaca Monza, 12 Dicembre 2020 ore 21:57

C’è una Brianza che accoglie ed è pronta ad aiutare. “Ognuno di noi lo fa in maniera operosa e silenziosa nel rispetto della sofferenza dei molti che hanno bisogno di aiuto”.

C’è una Brianza che accoglie ed è pronta ad aiutare

La rete si chiama Brianza Accogliente e Solidale ed è sostenuta “da circa cento associazioni laiche e caritatevoli che quotidianamente fanno accoglienza e solidarietà da diversi anni in tutta la nostra provincia: nei luoghi di lavoro, nelle scuole, negli ospedali, nei quartieri dei comuni, nelle comunità religiose, nelle associazioni laiche o caritatevoli e in ogni luogo in cui vi sia un bisogno di aiuto”.

Una rete che già operava prima della pandemia ma che con il coronavirus ha visto raddoppiare l’impegno e gli sforzi per aiutare chi aveva bisogno.

Da mesi siamo impegnati – scrivono in una nota i referenti delle varie associazioni –  in centinaia e in tutta la nostra provincia, a prenderci cura di coloro che hanno bisogno di cibo, vestiti, strumenti necessari per facilitare la didattica a distanza, cure sanitarie, ascolto e orientamento, accompagnamento e trasporto, richiesta di sussidi e di sostegno al reddito, difesa del lavoro, sostegno ad anziani, riconoscimento dei diritti inespressi per la realizzazione della piena e consapevole cittadinanza.

“Lo facciamo riconoscendoci, con orgogliosa appartenenza, nei valori della Costituzione della Repubblica Italiana e nella dichiarazione universale dei diritti umani. Ne rivendichiamo la pratica quotidiana che deve garantire uguaglianza e dignità per tutte le persone nel diritto alla cura, all’istruzione, al lavoro e alle opportunità.

“Anche per questo siamo impegnati ad affrontare una situazione di emergenza che riguarda migliaia di persone che vivono nella nostra provincia. Infatti, le tempistiche della Questura di Monza riguardo i rinnovi e i rilasci dei titoli di soggiorno per lavoro, famiglia, carte di soggiorno hanno superato i 24 mesi di attesa, una situazione inedita per la nostra provincia, ma anomala rispetto a tutto il territorio nazionale.

Ognuno di noi lo fa in maniera operosa e silenziosa nel rispetto della sofferenza dei molti che hanno bisogno di aiuto. La pandemia e la conseguente emergenza, sociale e sanitaria, non hanno fatto altro che amplificare le nostre energie ed i nostri sforzi. Abbiamo centinaia di storie da raccontare, tutte vere e ognuna originale a suo modo”.

Una rete diffusa in tutta la provincia che grazie al contributo di migliaia di soci, collaboratori e volontari “vede donne e uomini impegnati quotidianamente in un’opera straordinaria di solidarietà per rendere migliore la qualità della vita di tutti”.

Noi vogliamo unire e non dividere, vogliamo farcela tutti insieme a superare questa drammatica emergenza che ancora più di prima aumenta le diseguaglianze e le vulnerabilità.

“Ne siamo certi, usciremo di migliori di come siamo entrati in questa tremenda crisi, più uniti e più sicuri.

“Invitiamo tutti coloro che volessero contribuire, conoscere e sostenere le nostre iniziative a contattarci welcometobrianza@gmail.com oppure a visitare la pagina Facebook “Brianza Accogliente e Solidale” o il nostro sito welcometobrianza.wordpress.com”

(La foto in apertura dell’articolo è stata scattata nel marzo 2019, in occasione della presentazione della manifestazione per l’accoglienza che si tenne a Monza)

TORNA ALLA HOME PAGE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità